giovedì 28 aprile 2011

Festival della Felicità, prevendite a gonfie vele per lo show di Benigni. E sono attesi altri "big"



PESARO – Se è vero che in ogni angolo del mondo, dal Bhutan all’Inghilterra, i leader delle nazioni oggi dibattono sulla revisione del Pil come indicatore della qualità della crescita, il 36enne presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Matteo Ricci ha giocato d’anticipo, sparigliando le carte. E già due anni fa, all’inizio del suo mandato, ha lanciato la sfida, interrogandosi anche «su quella parte di scelte pubbliche che possono incidere sulla sfera personale dei cittadini», a partire dalla costruzione del Piano strategico e dalle scelte urbanistiche dell’amministrazione provinciale. «Perché mentre resistiamo alla crisi – spiega Ricci – dobbiamo iniziare a pianificare e progettare il futuro». E così il territorio di Pesaro e Urbino, già leader nelle classifiche nazionali della qualità della vita, lavorando sul concetto di «felicità» intesa come dimensione del «benessere che ingloba e al tempo stesso oltrepassa le lacune del Pil», prima è stato definito un’«avanguardia nazionale», poi è diventato a tutti gli effetti - grazie all’accordo con l’Istat, partner scientifico del progetto - il territorio pilota nella definizione di un nuovo indice del benessere in Italia. «Si tratta di individuare le fondamenta del nuovo modello di sviluppo – evidenzia il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino -, visto che gli strumenti finora utilizzati non bastano più. E’ questa una delle sfide più importanti della politica e delle amministrazioni pubbliche. Oltre alla crescita, fondamentale perché altrimenti mancano occupazione e redistribuzione, abbiamo adesso bisogno di nuove politiche e nuovi parametri in grado di misurare altri livelli fondamentali per una comunità, come quelli relativi a salute, istruzione, lavoro, ambiente, relazioni interpersonali, partecipazione. Comprendendo anche gli indicatori che si riferiscono all’equità e alla sostenibilità». Il modello sarà costruito su Pesaro e Urbino, ma il giovane presidente, nel frattempo, non si è fermato. E con al fianco Istat, Upi (Unione delle Province d’Italia), Regione Marche, Fondazione Carisp Pesaro e Università di Urbino, ha rilanciato. Organizzando il primo festival della felicità della Provincia di Pesaro e Urbino, in programma dal 27 maggio al 5 giugno: «Un grande evento – anticipa Ricci – che avrà due anime: la prima economica-sociale, che si estrinsecherà nel dibattito sul nuovo modello di sviluppo. La seconda sarà più culturale. Indagheremo la felicità in tutti i sensi, in modo innovativo e sorprendente. Sociologi, poeti, artisti, giornalisti, economisti, sportivi e politici hanno già confermato la loro presenza a un appuntamento che avrà nello spettacolo di Roberto Benigni l’evento clou». Il premio Oscar sarà all’Adriatic Arena di Pesaro il 28 maggio (prevendite già a gonfie vele su www.ticketone.it): «Sarà uno spettacolo indimenticabile – continua il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino –. Benigni ci aveva lasciato a Sanremo con un augurio: “Vorrei che foste felici, perché viviamo in un Paese memorabile. Se la felicità a volte si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità”. Perciò non poteva esserci un’immagine più azzeccata per il festival». Ma il presidente della Provincia, che ha costruito l’operazione coinvolgendo sponsor locali e nazionali, tirerà fuori altri assi nella manica. In cantiere una decina di appuntamenti a carattere nazionale. E all’evento sono attesi nuovi «big», che nessuna indiscrezione di stampa è riuscita finora a svelare….

Ancona, al teatro alla Mole in scena lo spettacolo Benji


Teatro Stabile delle Marche
presenta
il 29 e 30 aprile 21.30 al Teatro alla Mole di Ancona.
BENJI
di Claire Dowie regia Valentina Rosati
con Silvia d'Amico e Gabriele Portoghese


Lo spettacolo Benji di Claire Dowie con la regia di Valentina Rosati è il progetto vincitore della prima edizione del Premio “Sandro D’Amico per la messinscena” concorso per registi esordienti diplomati negli ultimi 5 anni all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico”.

Protagonista di Benji è una donna che in un monologo dai toni poetici e dal ritmo sincopato, ripercorre la sua infanzia nel passaggio all’adolescenza, il rapporto con i genitori e la scuola. Personalità scissa e refrattaria a inquadrarsi in ruoli sociali precostituiti, la protagonista crea, per riuscire a sopravvivere in un ambiente che sente ostile, un’amica immaginaria, Benji appunto, alla quale imputa la colpa di qualsiasi atto di ribellione o di insofferenza.

per info e prenotazioni 071/5021630 - info@stabilemarche.it, è consigliata la prenotazione

Una festa tra civiltà, etnie, culture e religioni diverse: al via il “Fraternal Meeting”. Ospite d’onore, l’attore Enzo Decaro


Dal 6 all’8 maggio, alla Fiera di Pesaro, musica, danza, moda etnica, filmati e dibattiti su iniziativa dell’associazione No Profit “Progetto Nuova Civiltà”. Ospite d’onore, l’attore Enzo Decaro


PESARO – Un incontro tra diverse civiltà, etnie, culture e religioni, attraverso la musica, la danza, la moda etnica, la visione di filmati ed il confronto con antropologi, sociologi, teologi, rappresentanti di associazioni internazionali e congregazioni religiose. E’ ricco il programma del primo “International Fraternal Meeting of Civilisations”, che si svolgerà il 6, 7 e 8 maggio alla Fiera di Pesaro, su iniziativa dell’associazione no profit “Progetto Nuova Civiltà”. La tre giorni, sul tema “Ricchezza dell’umanità: popoli, etnie, culture e religioni”, è patrocinata dall’Assemblea legislativa delle Marche, dalla Provincia di Pesaro e Urbino e dal Comune di Pesaro e vedrà come ospite d’onore l’attore e regista Enzo Decaro, che leggerà brani dei nativi d’America, di cui è profondo conoscitore.
“Oggi - spiega Gabriele De Andreis, presidente di ‘Progetto Nuova Civiltà’ e ideatore dell’iniziativa – la società è sempre più multietnica, multiculturale e multireligiosa. Riteniamo sia maturo il tempo per un fraterno incontro di tutte le espressioni di civiltà presenti in Italia, organizzate in istituzioni religiose, gruppi, associazioni. Obiettivo del meeting è proprio quello di favorire la conoscenza tra persone di realtà diverse, l’apprezzamento dei reciproci valori, il dialogo, la condivisione”.
Tra i relatori, il docente di Sociologia delle Religioni all’Università di Padova Stefano Allievi, il sociologo e antropologo David Monticelli, la docente di Retorica all’Università di Urbino Katia Migliori, l’esperto di immigrazione – integrazione Hèctor David Villanueva ed il direttore della rivista on line “Il Dialogo” Giovanni Sarubbi. Porteranno la loro esperienza responsabili delle confessioni cristiane, imam di comunità islamiche, rabbini di comunità ebraiche, responsabili di comunità buddiste, induiste, maoiste, baha’i, sufi e tradizioni etniche: dal missionario comboniano Padre Ottavio Raimondo alla presidente della “Interreligious Studies Academy” Laura Mulayka Enriello (è anche responsabile per l’educazione della Comunità religiosa islamica italiana), dal direttore relazioni esterne Direttivo nazionale Baha’i Guido Morisco alla presidente di “Mandir della Pace” Gabriella Lavorgna, fino al presidente di “Italia – Tibet” Claudio Cardelli.
Il “Meeting”, con la direzione artistica di Rita Giancola e la direzione musicale di Tiziana Paci, proporrà anche un “Festival etnico” ed un “Concerto dei popoli”, con Roberto Bignoli (tra i più importanti esponenti della “Christian Music”), Lance Henson (poeta cheyenne tradotto in 27 lingue), i gruppi musicali “Hebano”, “Kerigma” e “Nuova Civiltà”, la Compagnia Danzarò (diretta da Rossella Panteghini e Christian Morena), artisti messicani, peruviani, africani e sfilata di moda etnica. Creato per il meeting anche l’inno ufficiale, composto da Massimo Valentini e Giuseppe Conte e inciso dal gruppo “FreeWind”, costituitosi per l’evento, con esibizioni di break-dance di Lorenzo Grilli e Thomas Venturini. Il costo del biglietto è di 15 euro (ridotto per bambini, gruppi e per quanti parteciperanno all’intera manifestazione). Previsto un “baby parking” gratuito con animazione di “Pesaro Village”. Info: www.progettonuovacivilta.org, o tel. 0721.26773, f.gallinari@intercontact.it o cell. 333.1519883 (direttore artistico).

Ironia e genuinità, gli Aquaramata al Kiss tra un piatto e l'altro d'na volta


Avete capito bene, gli Aquaramata, la band che ha fatto e continua a far ridere e divertire sabato sera sarà di scena al Kiss di San Filippo sul Cesano.
Una serata dalla formula molto particolare perchè sarà incentrata sulla riscoperta delle tradizioni contadine, cosa che il gruppo fa ormai con sucecsso da 2 anni, non solo a livello dialettale e degli scenari, ma anche a livello culinario.

Infatti, il locale proporrà una cena col menù d’na volta per far riscoprire i piatti che i nostri nonni portavano quotidianamente sulle tavole.

Una cena accompagnata ovviamente dall’ironia degli Aquaramata che poi delizieranno il pubblico a pancia piena con il loro classico repertorio dialettale aiutandosi con del sano irish-folk e del buon country come Mr Alioschka Politi e la sua band sanno fare con le loro gag. Sul palco il “mitico” Lillo alle percussioni e Filippo Angeloni al contrabbasso.
Gli Aquaramata vi aspettano per farvi ascoltare “giu i filon”, “cesira” e tutti gli altri successi per una serata di musica vera e genuina, goliardica e divertente.

martedì 26 aprile 2011

Quel Fottutissimo Primo Maggio, a San Lorenzo protagonista il grande rock con Fottutissimi e Pollyrock


Sarà un primo maggio all'insegna del grande rock quello che andrà in scena all'I C@fè di San Lorenzo in Campo fin dal pomeriggio.

Sul palco infatti si alterneranno due band che sanno trascinare il pubblico e regalare emozioni: Fottutissimi e Pollyrock.

Dopo il grande successo della serata di Pasqua a Frontone i FOTTUTISSIMI si esibiranno nella loro San Lorenzo in Campo per una delle date conclusive del tour "bad grass never die" in attesa del nuovo. A breve infatti uscirà il loro terzo album.

E' un periodo d'oro per la band cesanense che qualche giorno fa è stata ospite di Pino Scotto per il programma “Database” di Rock Tv.
“Jello pj” al secolo Leonardo Landi, leader dei Fottutissimi, ha tenuto testa e dimostrato le sue indiscusse qualità di front-man davanti alle migliaia di giovani che ogni giorno sono davanti al seguitissimo programma.
E’ l’ennesimo riconoscimento delle qualità del gruppo, composto oltre che da Leonardo Landi, dal bassista Mattia Priori (Monkey) e dal batterista Federico Veroli (Fufi from the stars).
Il video “Rock’n roll Machine”, canzone dell’ultimo album dal titolo “Bad grass never dies”, ad esempio, è stato trasmesso per molto tempo sempre su Rock Tv riscuotendo un enorme successo.
Non solo, la band due anni fa ha sfiorato di salire sul palco dell’Ariston di Sanremo con un brano che ha fatto parlare molto ed è stato ascoltato sul sito della Rai da più di 2.000 persone.
"Jello pj" ha ricordato che quest'estate il gruppo uscirà con un nuovissimo quanto atteso album su tutto il territorio nazionale, promosso dalla loro etichetta che ormai sembra credere sempre di più in questi ragazzi.

A spalleggiare i Fottutissimi ci saranno i Pollyrock una delle vere rivelazioni del panorama musicale della provincia di Pesaro e Urbino. Un trio di giovanissimi grintosi che fanno del rock la loro vera ragione di crescita.
Galvanizzati da un’energia “pulita” con lo sguardo rivolto al cielo e un desiderio di cambiar realmente qualcosa partendo dall’anima, affrontano il palco con una maturità da veri e propi rockers partendo dalla reinterpretazione del grande rock anni ’70 inizialmente inglese, che col passare del tempo ha lasciato spazio
al rock italiano dei Corvi, dei primi Litfiba, Rockes, Camerini e altre grandi cover del 70-80 italiano
Le giovani promesse Antonio “ghezzi” Andreoli, frontman chitarrista e autore;
Enrico “ebry” Baldisserri al basso e Fred “motozappa” Campolucci alla batteria sono coadiuvati dal percussionista Valerio “lillo” Trivisonno il quale insieme ad Antonio scrive ed arrangia.
Eseguono i loro brani ormai da alcuni mesi e con tanta energia hanno iniziato a realizzare il primo album.
Il loro rock, sotto le influenze dei loro “genitori musicali”, proprio i Fottutissimi, mosso da una ricerca di una purezza strumentale, lascia però anche largo spazio al filone melodico pop rock italiano e al valore dei testi e della nostra lingua.

Senigallia, una vacanza da favola sulla Spiaggia di Velluto: il calendario delle manifestazioni estive 2011



Calendario delle manifestazioni estive 2011
Una vacanza da favola sulla Spiaggia di Velluto

Un'estate 2011 più ricca che mai, con un susseguirsi ininterrotto di eventi, iniziative, incontri: ecco il calendario delle manifestazioni 2011 per una vacanza da favola sulla Spiaggia di Velluto di Senigallia.

Aspettando l'estate...
Il gusto è il protagonista durante la Pasqua: sabato 23 e domenica 24 al Foro Annonario mercato di prodotti tipici e, per il ciclo RaM in gusto, ricercati assaggi marchigiani alla Rotonda a Mare. Un assaggio di mare anche per le manifestazioni sportive, con protagonista al Porto turistico la regata velica dell'Euro Cup, prevista per sabato 30.

Maggio
Il tradizionale omaggio floreale al centro storico, con la VI edizione di "via Carducci in fiore", apre il maggio della spiaggia di velluto, che offrirà anche un ampio spazio alla scienza con "Fosforo", una festa dedicata alla divulgazione scientifica dal 6 all'8 maggio a Piazza del Duca. Luis Bacalov chiude domenica 8 il prestigioso calendario della stagione concertistica alla Rotonda a Mare e le sagre paesane delle frazioni riportano al gusto delle tradizioni. Spazio al rock and roll, con il Waiting for Summer Jamboree alla Rotonda a Mare sabato 14, e alla cultura, con la notte dei musei di sabato 14 che anticipa la mostra "M'arcord Mario" - I luoghi, i volti e le parole di Mario Giacomelli, alla Rocca Roveresca dal 21 maggio al 10 luglio. Mix di musica di qualità e ironia con Elio e le Storie, ospiti del Teatro La Fenice domenica 15.

Giugno
Il mese che ci porta dentro l'estate si apre con "Sballo Positivo", un festival hip hop dedicato ai giovani. Profumi di mare e di buona cucina con la sagra del pesce di Cesano, la festa dell'osteria di Ciarnin, il Vallon Fest e la Sagra della Quaglia a Borgo Bicchia. Atleti protagonisti con la festa de "Lo sportivo dell'anno" sabato 4, il torneo di tennis Pettinari al nuovo impianto del Vivere Verde, il ciclismo e i campionati italiani assoluti di pattinaggio dal 9 al 12. La Madonna di Senigallia, capolavoro di Piero della Francesca, torna nella nostra città dopo il restauro con una mostra alla Rocca Roveresca dal 18 giugno al 10 luglio. i concerti della festa europea della musica dal 19 al 21 giugno, i saggi e le esibizioni della 1° festa regionale Uisp dal 24 al 26 allietano l'attesa del CaterRaduno, che dal 27 giugno al 2 luglio riempirà le piazze della città con dirette radiofoniche, musica, intrattenimento, umorismo intelligente, per la gioia di tutti i fan e appassionati della nota trasmissione di Radio 2. A Senigallia quest'anno ospiti del calibro di Vinicio Capossela e Caparezza, con un programma ricco di sorprese e concerti.

Luglio
A luglio protagonista, come tradizione, la Rotonda a Mare: la notte di sabato 16 dedicata al monumento simbolo di Senigallia farà vivere una serata di spettacolo all'intera città, dal lungomare al porto fino al centro storico. Attenzione ai più piccoli, ma non solo, con la rassegna "Baracche e Burattini" e i tradizionali appuntamenti con le mostre mercato di antiquariato e di artigianato. Musica protagonista con il Musica Nuova Festival, il Festival Organistico Internazionale "Città di Senigallia" e gli ultimi appuntamenti del "Waiting for Summer Jamboree". Il gusto accompagna l'estate con la festa della trebbiatura di Castellaro, e con Cucine di Borgo, il festival dei sapori di casa nostra, al Foro annonario dal 22 al 24 luglio. Un omaggio con un filamto di Lorenzo Cicconi Massi al grande Mario Giacomelli alla Rotonda a Mare il 24 luglio chiude il mese che ci porta all'agosto sul velluto.

Agosto
Agosto, a Senigallia, da anni fa rima con Summer Jamboree: il mese si apre con la nuova edizione del festival dedicato alla musica e alla cultura dell'America degli anni '40 e '50, con ospiti d'eccezione e piazze colorate di rock and roll. Gli approfondimenti della rassegna "Uomini e Paesaggi" al Museo della Mezzadria, gli incontri in via Carducci, le serate di lettura di "Ventimila righe sotto i mari" e le rassegne di teatro dialettale accompagneranno cittadini e turisti fino al tradizionale Spettacolo Pirotecnico sul mare, che lascerà tutti a testa in su giovedì 18 agosto. Attesissimi anche gli appuntamenti con la Fiera Campionaria e la tradizionale Fiera di S. Agostino, dal 27 al 30 agosto.

Settembre
Pane Nostrum, la Festa Internazionale del pane, dal 15 al 18 settembre spanderà i propri fragranti sapori tra Piazza del Duca, i Giardini della Rocca Roveresca e Piazza Manni e chiuderà idealmente questa lunga estate sulla spiaggia di velluto, per una nuova vacanza da favola dedicata a tutti i cittadini e alle migliaia di turisti che ogni anno trascorrono a Senigallia le loro ferie estive.


Il programma delle manifestazioni estive 2011

http://www.comune.senigallia.an.it/senigallia/inc/redaction/5320/5752/22757.pdf

A Montemaggiore, incontro “Rifiuti Zero: zero inceneritori, zero discariche”


Mercoledì 27 aprile “Rifiuti Zero: zero inceneritori, zero discariche” a Montemaggiore al Metauro

Mercoledì 27 aprile alle ore 21.00, a Montemaggiore al Metauro, nel teatro comunale, si svolgerà l’incontro “Rifiuti Zero: zero inceneritori, zero discariche” con Paul Connet, ideatore della strategia “Rifiuti Zero”, professore emerito di Chimica generale, Chimica dell’ambiente e Tossicologia presso la St. Laurence University di New York e Rossano Ercolini, referente nazionale della Rete Italiana Rifiuti Zero.

Il prof. Connet spiegherà in cosa consiste la strategia da lui ideata, quali sono i passi per ottenere una società con produzione di rifiuti nulla, quindi scongiurare nuove discariche e la costruzione di inceneritori riducendo moltissimo l’inquinamento. Ma si discuterà anche del ruolo dei cittadini.

Rossano Ercolini presenterà come viene applicata la strategia “Rifiuti zero” in Italia, cosa è stato fatto e cosa è ancora necessario fare, soffermandosi sulle realtà virtuose come il Comune di Capannori e sul lavoro dell’Osservatorio Rifiuti Zero.

“Rifiuti Zero: zero inceneritori, zero discariche” è organizzato da: Associazione Culturale LiberaMente di Montemaggiore al Metauro, Movimento Civico La Terza Via di Saltara, Associazione Fare Comune di Cartoceto, Associazione Metauro Nostro di Montefelcino, Club degli Amici di Asdrubale di Montemaggiore al Metauro, Associazione Lupus in Fabula di Fano, Associazione Eco-Fatto di Sant’Ippolito, Gruppo di Acquisto Solidale di Fossombrone e Associazione Marche per Rifiuti Zero, con il patrocinio e il contributo economico del Comune di Montemaggiore al Metauro.

Per informazioni: www.associazione-liberamente.it

Discussione: http://laterzavia.wordpress.com/2011/04/21/rifiuti-zero-zero-inceneritori-zero-discariche/

In facebook: liberamente.

Primo Maggio a San Ginesio


FESTA DEL PRIMO MAGGIO ORGANIZZATA DALLA PRO LOCO, IN PIAZZA ALBERICO GENTILI.
SAN GINESIO VI ACCOGLIERA' CON TANTA MUSICA, STAND, SPECIALITA' ENOGASTRONOMICHE E VISITE ACCOMPAGNATE PER I SITI D'INTERESSE ARTISTICO-CULTURALE DEL BORGO !

Al Magga di Civitanova i Marla Singer + Swell 99


MAGGA CLUB di Civitanova Marche sabato 30 aprile

I MARLA SINGER nascono a Siena nel 2002,vincono Sanremo Rock nel 2003,pubblicano il loro primo album omonimo nel 2004 (Artenativa/Homework/Venus) e lo promuovono con un tour di 30 date organizzato da Barley Arts.Il loro primo singolo 'Senza Luce e Colore',entra nelle playlist di tutte le radio indipendenti,mentre il videoclip del brano va in rotazione su MTV,ALLMUSIC,ROCK TV.Durante il tour i MARLA SINGER aprono per THE CURE ed ALTER BRIDGE,entrando poi a far parte del cast del FLIPPAUT FESTIVAL 2005 con AUDIOSLAVE,PRODIGY,SLIPKNOT,CHEMICAL BROTHERS,MOBY.
Nel 2007,interrotto il rapporto discografico e manageriale con Artenativa/BarleyArts,i MARLA SINGER entrano in studio per la produzione del secondo album,guidati dall'amico,collaboratore e produttore (già dal primo album) LUCA PERNICI (Ligabue,Il Nucleo,Rio,Ah Wildness!,Fragment Orchestra,Madreblu,Maffia sound System).
Nel corso della frammentata produzione dell'album, i "MARLA" vivono importanti esperienze professionali parallele : il chitarrista COSIMO "ZANNA" ZANNELLI suona con PIERO PELU' per la promozione dell'album ed il relativo 'Fenomeni' tour 2008-2009 (elettrico nelle piazze e nelle arene,acustico nei teatri).Cosimo affiancherà Piero anche nell'Acquasantissima Tour 2009,che vedrà la partecipazione degli ACQUARAGIA DROM.
ALESSANDRO GUASCONI (bassista e co-produttore dei Marla) produce invece il cantautore rock,terzo classificato del primo X-FACTOR,EMANUELE DABBONO,suonando il basso nei TERRAROSSA, la band che lo accompagna in studio e dal vivo.
TEMPI DI CRISI,secondo album dei MARLA SINGER,è uscito il 23 Aprile 2010 su etichetta HorusMusic/Homework,distribuito da Audioglobe in formato fisico,da Believe Digital in formato digitale. Un album rock in italiano (2 episodi in inglese) classicamente moderno che indaga i motivi sociali e psicologici di questa fantomatica odierna 'crisi',auspicando la riscoperta del gusto per la semplicità tipico della vita 'provinciale' come possibile via d'uscita.
Ha collaborato alla realizzazione di alcuni brani dell'album ANDREA ZANICHELLI (Il Nucleo). L'uscita dell'album è stata anticipata dal brano AMPLIFICAMI (nato proprio dalla collaborazione con Andrea Zanichelli),regalato a tutti gli iscritti all'appena nato Web Street Team..La band ha infatti deciso di coinvolgere il più possibile i fans nel nuovo corso..Gli street teamers più attivi hanno ricevuto in regalo TEMPI DI CRISI direttamente dalla band...La rete ed i social network in particolare sono diventati il terreno attraverso cui i Marla comunicano con chi li segue..Ed il 'popolo della rete' risponde ogni giorno in maniera sempre più convinta e numerosa.La comunicazione è diretta e colloquiale,ogni piccolo passo viene condiviso...
Promosso nei canali ufficiali da LUNATIK,il primo singolo ufficiale estratto da Tempi di crisi, dal titolo È TEMPO, ha visto il relativo videoclip realizzato da FRANCESCO GUASCONI, filmaker ma soprattutto cantante della band.Il brano ha ottenuto un notevole riscontro nelle playlist delle radio indipendenti ed il video è andato in rotazione su ROCK TV e MATCHMUSIC TV; parallelamente la band ha organizzato un mini tour promozionale fra club e radio.In tale frangente il tastierista EMILIO "MILLO" SAPIA ha deciso di non accompagnare più dal vivo la band.
Lo spirito di 'autogestione' dei "MARLA" e la qualità della loro musica cominciano ad attirare sempre più le simpatie degli addetti ai lavori.La cover di ELEANOR RIGBY dei BEATLES,estratta da Tempi di Crisi viene inserita nella playlist di VIRGIN RADIO.Utilizzato anche nei jingle della radio,dopo oltre 4 mesi di presenza e 11 settimane nella classifica dei TOP 20, l'11 Settembre 2010 il brano raggiunge il n.1 della VIRGIN CHART, ponendo definitivamente il rock 'mainstream' ma assolutamente 'artigianale' dei MARLA SINGER alla ribalta nazionale.La settimana successiva Eleanor Rigby rivisitata dai MARLA SINGER si conferma al n.1 della VIRGIN ROCK CHART.
A Dicembre 2010 è uscito il nuovo singolo estratto da TEMPI DI CRISI,un vero e proprio 45 giri digitale con i brani BRUCERÒ ed ESPLODO DI VITALITÀ,in vendita su ITunes e tutte le piattaforme digitali.
l videoclip di ESPLODO DI VITALITÀ,con la regia del giovane emergente ADRIANO GIOTTI,viene messo online il 2 Febbraio 2011 e va in rotazione su ROCK TV e molte WEB TV.Nel frattempo la band lancia una nuova iniziativa indipendente per il rilancio della musica inedita dal vivo con il WEB LIVE NETWORK (info sulla omonima pagina su http://www.marlasinger.net). La cover di Eleanor Rigby viene inoltre inserita nelle compilation 'Top of the Charts 2010' con i migliori artisti distribuiti dai Believe Digital e 'Virgin Style Rock Vol.4',distribuita da Sony Music e contenente il 'best of'' in rotazione su Virgin Radio nel 2010.
Eleanor Rigby nella versione dei MARLA SINGER risulta inoltre al n.9 nei TOP 30 dell'anno 2010 di VIRGIN RADIO ITALY.

apertura concerti con gli SWELL 99
Band di Macerata attiva appunto dal 1999.
Nel corso di questi anni la band ha realizzato 3 demo (di cui uno in cooproduzione con il Red House Recordings di David Lenci) e partecipato a diverse compilation quali Soniche avventure VIII della Fridge records e Rock & contaminazioni della Sana records.
La musica degli Swell99 è stata sempre supportata da una intensa attività live con esibizioni in importanti locali come il Velvet ed il Transilvania, aprendo i concerti per Vasco Rossi, Verdena, Caparezza, 24Grana; abbiamo partecipato anche ad eventi rock di rilevanza nazionale (I-Tim Tour, finali nazionali di Musicoff Festival (Faenza), New Music Convenction (Macerata), Rourestock (Torino), Kosarock (MC), Ephebia contest (Terni).
Buone recensioni sono state dedicate agli Swell99 da riviste specializzate come “Mucchio Selvaggio”, “Tutto”, “Rumore” e “Tribe” ed hanno partecipato alla trasmissione radiofonica “Demo” di RAI Radio 1.
Ultimo capitolo in ordine di tempo è la realizzazione del primo album curato dal produttore Andrea Mei, già tastierista dei Gang e ora autore per i Nomadi.
Il disco è cantato in italiano e in inglese; questa formula nasce in maniera molto naturale, perché il cantante ha vissuto per diverso tempo negli Stati Uniti ed il chitarrista, italo-argentino (che canta nell’album una canzone), molto legato alla sua terra è cresciuto bilingue Spagnolo-Inglese.

INGRESSO LIBERO
Sede
Magga

Magga
Via Einaudi 114
62012 Civitanova Marche MC Paese: it

Info, prenotazione cena e tavoli:
392.6035264

venerdì 22 aprile 2011

A Fano, il week-end di Pasqua in sella ai quad


ATTESO IL RITORNO DELLA BOXE A FANO DOPO BEN 15 ANNI

Fano, 22 aprile 2011- Fano sarà la meta di numerosi vacanzieri, provenienti da tutta Italia- come hanno dichiarato gli albergatori fanesi- per partecipare al primo week-end dell’ottava edizione del Super Quad Show, l’unico evento in Italia dedicato ai quad che si aprirà ufficialmente domani, sabato 23 aprile, quest’anno, in concomitanza con le festività Pasquali.

Il sole che splenderà sulla costa come annunciato dalle previsioni meteo e le temperature miti daranno lo stimolo giusto per raggiungere il Lido di Fano anche ai fanesi o ai visitatori provenienti dall’entroterra che potranno provare, magari per la per la prima volta, uno dei “bolidi a quattro ruote” grazie al noleggio quad nella pista su sabbia.

La giornata di domani prenderà il via a partire dalle 10.00 con le iscrizioni alle prime due tappe del Raduno Mare e Monti organizzato da Stefania Discepoli di Quaddomatto: il Bech Quad Show che consisterà nella possibilità per i quaddisti di cimentarsi nel percorso trial appositamente allestito e nel circuito a doppio anello per le esibizioni ad inseguimento, nella nuova location della spiaggia del Lido solitamente riservata alle gare di Quad Cross e il Vip Riders Quad Show; la parte più mondana del raduno che si svolgerà a partire dalle 19.00, che vedrà i quaddisiti sfilare in sella ai loro bolidi dentro le città di Fano e Pesaro e che si concluderà con la cena al tramonto sul mare e con l’operazione “top-secret”.

Insieme al Raduno dedicato ai quad anche un altro raduno, dedicato ad un icona dell’ultimo secolo, la Jeep che avrà luogo nella spiaggia Arzilla dove si terranno le prove libere su pista.

In programma per domani anche l’evento dedicato ai diversamente abili dal titolo “Quad e disabilità” che vedrà la presenza di numerose realtà associative del territorio, un momento di formazione ed informazione per scoprire la libertà di movimento a bordo di un quad. I partecipanti potranno esercitarsi sul percorso fettucciato allestito appositamente per l’occasione.

Anche i più piccoli avranno la possibilità di diventare “quaddisti per un giorno” nella pista mini quad allestita davanti a quella di pattinaggio mentre i genitori curioseranno nei mercatini allestiti da Promo D di prodotti tipici Coldiretti e di artigianato artistico o nel Temporary Car Shop dei fratelli Eusebi.

Il Super Quad Show è soprattutto avventura, adrenalina, passione per le forti emozioni, non potevano mancare allora i piloti di freestyle motocross su pista e su rampa del Power Team di Padova (dalle 18.00 alle 19.00) pronti a “spiccare il volo” e a compiere spettacolari trick come l’ormai famoso “giro della morte”, backflip in gergo, a bordo delle moto da cross.
La prima giornata si concluderà con l’atteso ritorno, dopo ben 15 anni, della boxe con la riunione di pugilato (ore 21.00) organizzata dall’Audax Boxe Club Metauro. A sfidarsi saranno le tre stelle dell’Audax: Jacopo Monaldi 69 kg, giunto ai quarti di finale alle regionali marchigiane di Fermo, Ervis Rukaj 75 kg, concorso alle semifinali regionali e Antonino Merlo, un peso massimo che si è classificato primo sempre alle regionali marchigiane. Farà poi il suo debutto sotto l’Audax Boxe Club Metauro Alessandro Romagnoli pugile che ha già disputato diversi incontri. I loro avversari sono stati chiamati da differenti palestre interregionali, tutti pugili forti e determinati a portare a casa la vittoria.

Ecco il programma dettagliato della giornata di domani, sabato 23 aprile 2011

10,00 – 18,30 Iscrizioni Raduno/Vip Rider/Beach Quad Show
15,00 – 18,00 Noleggio quad su pista di sabbia presso Spiaggia Lido di Fano
10,00 – 18,00 Prove Disabili su Quad
10,00 - 22,00 Noleggio Miniquad Pista Bimbi
10,00 - 18,00 Prove Libere Jeepers presso Bagni Arzilla
15,00 – 18,00 Beach Quad Show Prove Libere
18,00 – 18,30 Freestyle su pista Contest Quad Freestyle Acrobatico
18,30 – 19,00 Freestyle su rampa Contest Motocross e Quad Freestyle
19,00 Partenza Vip Riders Quad Show Fano-Pesaro
21,00 - 2300 Riunione Pugilato
23,00 Freestyle su pista Contest Quad Freestyle
23,30 Freestyle su rampa Contest Motocross e Quad Freestyle

Il Super Quad Show è organizzato da Threeyes e Media’s Project con il patrocinio del Comune di Fano, della Provincia di Pesaro e Urbino e della Regione Marche. Main partner della manifestazione è Rb Costruzioni.

Al matrimonio del Maestro Francesco Guccini






Potrebbe essere “Vorrei” la canzone che Francesco Guccini le ha dedicato all’inizio della loro storia, la colonna sonora del matrimonio tra il Maestro di Pavana e Raffaella Zuccari, che si è celebrato nel Municipio di Mondolfo.
“Vorrei con te da solo sempre viaggiare”, scriveva Guccini, e il viaggio dopo 15 anni di fidanzamento nel pomeriggio di ieri ha vissuto una delle tappe più importanti, quelle che rimangono indelebili.
L’atteso sì del cantautore emiliano è arrivato poco prima delle 19. Il Maestro, 71 anni, ha concesso il bis, sposando Raffaella Zuccari, quasi trent’anni più giovane, originaria proprio del centro cesanense. Ad officiare le nozze il sindaco Pietro Cavallo.
Emozionato, sicuramente più di quando sale su un palco per un concerto, teso, piuttosto serio, Guccini è arrivato accompagnato dal fratello della sposa Jacopo in ritardo rispetto all’orario previsto, verso le 18.20.
Per cercare di depistare fotografi e giornalisti è entrato da una porta secondaria. Senza fortuna però. I flash l’hanno immortalato nel suo classico stile. Niente abito da cerimonia, del resto c’era da immaginarselo. Fedele sempre e comunque ai suoi jeans, alla camicia a righe e ad un giubbotto grigio.
Non ha gradito per niente la ressa. Preferiva che questa giornata passasse nel silenzio.
Qualche settimana fa ai giornalisti che gli chiedevano del matrimonio aveva risposto “sarà un omonimo. No comment. Chi lo sa, adesso vediamo”.
Ieri a fotografi e fans che hanno provato ad avvicinarlo dicendogli “Maestro, una foto”, ha risposto abbastanza indispettito. “Maestro sti maroni” è sembrato di ascoltare mentre ha fatto il suo ingresso in Municipio.
Davanti, all’entrata principale, intanto tutti ad aspettare la sposa. Lei, dottore di ricerca in letteratura italiana all’Alma Mater e professoressa nelle scuole medie di Porretta e Gaggio, è arrivata accompagnata dal babbo Gian Maria medico e pediatra di Mondolfo. Mano nella mano per tutta la scalinata tra gli applausi si sono incamminati verso il Municipio dove ad attenderla c’erano le damigelle, le nipotine, una vestita di rosa e l’altro di azzurro, la mamma Catia, la sorella Geundalina, parenti ed amici.
Raffaella avvolta in un abito color panna con stola, vistosa collana d’oro al collo e bouquet di tulipani bianchi, ha dispensato sorrisi a tutti prima di raggiungere il Maestro.
Venti minuti è durata la cerimonia nella sala della giunta alla presenza del sindaco, di alcuni funzionari del comune, del testimone di Guccini, l’amico Pierluigi Melandri, e di Caterina Fenocchi, testimone di Raffaella.
Il Maestro era accompagnato anche dalla figlia Teresa, avuta durante la storia con Angela.
Fuori ad attenderlo tanti fans giunti un po’ da tutte le Marche ma degli sposi nessuna traccia. Hanno scelto di evitare la folla per provare a vivere lontano dai riflettori il coronamento della loro storia d’amore.
Guccini più rilassato rispetto all’ingresso andando verso la macchina ha infine scherzato e rivolgendosi alla moglie le ha detto: "Scendi da sola le scale e dì che ti ho lasciato sola all'altare!".


Il secondo si per Guccini, dopo le prime nozze, nel 1971, con la storica fidanzata di allora, Roberta Baccilieri. Ma l’emozione nel volto del Maestro è quella di un ragazzo.
Un amore quello tra il cantautore e Raffaella sbocciato nel ’96 o giù di lì. A quella data risale infatti la canzone “Vorrei”, dedicata alla neo sposa come altre due “Canzone delle colombe e del fiore” e “Certo non sa”.
Un grande amore, chi li conosce bene sostiene che siano fatti l'uno per l'altra, stesso amore per la letteratura, stessi interessi e passioni.
Dopo la cerimonia la serata è proseguita in ristorante della zona, top secret il nome, per pochi intimi. Una ventina gli invitati.
“Già nelle prossime ore dovrebbero tornare in Emilia”, ci dice il fratello della sposa.
Visibilmente emozionato il sindaco Cavallo che racconta qualche particolare della cerimonia.
“Ho letto agli sposi la poesia di Paulo Coelho ‘Sei tu’ e regalato a Raffaella un mazzo di rose bianche. Una cerimonia semplice ed emozionante per me che sono un fans di Guccini e un amico della famiglia Zuccari. Non potevo sperare di concludere meglio il mio mandato”.
Tra le voci che si rincorrono c’è chi sostiene che gli sposi andranno in viaggio di nozze a Praga, ma prima sarà organizzata una super festa alla quale parteciperà un grande amico del Maestro, Ligabue.
Una giornata tanto attesa e sognata che lo sposo avrà concluso intonando “Vorrei cantare il canto delle tue mani, giocare con te un eterno gioco proibito che l’oggi restasse oggi senza domani, o domani potesse tendere all’infinito”.


Foto di Monia Donati

mercoledì 20 aprile 2011

The Fottutissimi su Rock Tv intervistati da Pino Scotto: un successo! E prestissimo il nuovo album



Una vera e propria rockstar, di dubbi, del resto, nessuno ne aveva. Questa è stata l'impressione da parte di tutti davanti all'intervista che Pino Scotto per il programma “Database” di Rock Tv, ha realizzato con “Jello pj” al secolo Leonardo Landi, leader dei Fottutissimi, la band cesanese in grandissima ascesa.
Il cantante ha tenuto testa e dimostrato le sue indiscusse qualità di front-man davanti alle migliaia di giovani che ogni giorno sono davanti al seguitissimo programma di Rock Tv.

E’ l’ennesimo riconoscimento delle qualità del gruppo, composto oltre che da Leonardo Landi, dal bassista Mattia Priori (Monkey) e dal batterista Federico Veroli (Fufi from the stars).

Il video “Rock’n roll Machine”, canzone dell’ultimo album dal titolo “Bad grass never dies”, ad esempio, è stato trasmesso per molto tempo sempre su Rock Tv riscuotendo un enorme successo. Non solo, la band due anni fa ha sfiorato di salire sul palco dell’Ariston di Sanremo con un brano che ha fatto parlare molto ed è stato ascoltato sul sito della Rai da più di 2.000 persone.

L’altro ieri a Milano i Fottutissimi hanno deciso all'unanimità di mandare avanti il loro front-man che ha realmente fatto capire come il rock viene dal basso, dal duro lavoro e un po’ dalla condizione sociale, mettendo in evidenza il concetto in maniera più chiara quando, rispondendo alle domande dei telespettatori, ha spiegato il perché la band ha scelto quel nome: “una presa di coscienza, siamo fottuti!”.

Successivamente ha ricordato che quest'estate il gruppo uscirà con un nuovissimo quanto atteso album su tutto il territorio nazionale, promosso dalla loro etichetta che ormai sembra credere sempre di più in questi ragazzi.

Il cantante ha infine spiegato come nella sua quotidianità compone con la sua chitarra i testi contornato dalla sua splendida famiglia e da valori veri che da sempre accompagnano questa rock band di cui sentiremo ancora tanto parlare.

http://www.facebook.com/home.php#!/pages/THE-FOTTUTISSIMI-ROCKNROLL/70988013262

Pensieri positivi al Magga di Civitanova


Tributo Ufficiale a Jovanotti
da Roma

Tutto è nato dall'idea di Angelo, forte dell'esperienza di anni da DJ nelle più forti discoteche della capitale e amante del rap e del JOVA ... ha radunato un gruppo di musicisti di esperienza per formare LA PRIMA COVER BAND ITALIANA dedicata a JOVANOTTI!! Funky, rap, ballate, improvvisazione e tutte le atmosfere tipiche di LORENZO; cambi d'abito e proiezioni video per uno spettacolo che copre tutta la carriera ormai ben più che ventennale del più forte rapper italiano ...ed ormai anche grande poeta.

Angelo Sonnino: voce ... e cambi d'abito
Francesco D'Amico: Chitarra e cori ... e scratch
Duccio Grizi: Basso e cori ... e fonìa
Daniele Giovannoni: Batteria
Federico Zylka: tastiere


INGRESSO LIBERO
Sede
Magga

Magga
Via Einaudi 114
62012 Civitanova Marche MC Paese: it

Info, prenotazione cena e tavoli:
392.6035264

Montelupone, la Compagnia Teatrale Nuovi Linguaggi in scena con "Scherzi"


MONTELUPONE- Giovedì 28 aprile alle ore 21 presso il teatro Nicola degli Angeli di Montelupone la Compagnia Teatrale Nuovi Linguaggi con la regia di Andrea Anconetani porterà in scena "Scherzi" di Anton Cechov; I danni del tabacco, L'Orso e La domanda di matrimonio. Tre gradevolissimi atti unici comici del grande drammaturgo russo. Si tratta di opere giovanili nelle quali la situazione della vita coniugale viene saggiata da differenti prospettive.
Con Alessandro Marrocchi, Giulia Poeta, Luigi Sfredda. Aiuto regia Cristina Sartorio.

I danni del tabacco
Monologo di un conferenziere sui danni causati dal tabacco e .. da sua moglie

L'Orso: E' la storia di una inconsolabile vedova che viene ad esse visitata da un creditore del defunto marito. La situazione si svolge in un crescendo di feroci litigi che sfociano però in un amore passionale e repentino tra i due.

La domanda di matrimonio: Narrazione di un approccio assai ruvido tra due rampolli di buona famiglia che, tra dissapori causati da ruggini antiche e beghe di vicinato, battibecchi e riappacificazioni, si avviano alla futura vita matrimoniale.

Ancona, ultimo appuntamento con la rassegna OFF/Side - Teatro del Presente. Sarà presentato lo spettacolo "Tre studi per una crocefissione"


Giunge a conclusione la seconda edizione di OFF/side – teatro del presente, progetto curato dalla Compagnia Vicolo Corto di Ancona in collaborazione con il Teatro Stabile delle Marche – Fondazione Le Città del Teatro e AMAT – Associazione Marchigiana Attività Teatrali, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune e della Provincia di Ancona.

Off/Side – Teatro del Presente è una rassegna di teatro che nasce da una domanda: che cos’è il teatro off? Le risposte possono essere innumerevoli: è il teatro dei circuiti alternativi, è il teatro emergente, è il teatro che non si fa a teatro? Questo termine difficilmente rientra in una definizione precisa e viene recepito in maniera diversa dal pubblico. Ognuno ha la propria idea sul “teatro off”.
Con questa seconda edizione emerge ancora con più forza la volontà di creare una stagione di teatro contemporaneo ampia e articolata, che porti con se l'entusiasmo e l'esperienza maturata in questi cinque anni dalla compagnia Vicolo Corto nella gestione dell’Hangar CultLab.

Ultimo appuntamento e grande attesa mercoledì 27 aprile per un vero e proprio artista Danio Manfredini che porta negli spazi della Mole Vanvitelliana, per la prima volta nelle Marche, uno dei suoi più longevi e famosi spettacoli “Tre studi per una crocefissione”.

Autore, attore e regista con trent’anni di attività teatrale alle spalle Danio Manfredini, dopo l’esperienza con l’argentino César Brie, ha continuato a lavorare nell’ambito dei centri sociali facendo del suo teatro una forma di comunicazione e denuncia di quella parte dell’umanità che vive “ai margini” e che soffre nel suo isolamento. Le sue opere ci raccontano con delicatezza e sofferenza, ma anche con un po’ di ironia, storie di diversità e di sconfitta. Vincitore del Premio Ubu nel 1989 con Miracolo della rosa e nel 1999 con Al presente, l’animus del suo impegno artistico e sociale è rinvenibile in Il sacro segno dei mostri del 2007, spettacolo che apre una finestra da cui spiare la realtà dei malati di mente, un mondo ben conosciuto dall’attore che da anni insegna pittura in un ospedale psichiatrico di Milano. Spesso l’autore prende spunto proprio dalla pittura, arte che meglio di qualsiasi altra traduce la sensazione in immagine, ed infatti i suoi spettacoli mostrano quelle che lui stesso chiama “visioni interne”: sono personaggi la cui realtà interiore “vive” in scena. Lo spettatore non può fare altro che com-partecipare alla loro solitudine, alla loro condizione di disagio ed emarginazione provando una sorta di umana impotenza di fronte al loro dolore.
Tre studi per una crocifissione è uno spettacolo su cui lavora dal 1992, tra rielaborazioni e perfezionamenti, ispirato all’omonimo quadro del pittore inglese Francis Bacon, che propone tre immagini di corpi sofferenti con un’analisi lucida e spietata della condizione umana. Manfredini ci mostra tre soggetti marginali accomunati dalla loro solitudine, dal loro stato di abbandono e di degrado, dal loro bisogno di affetto e di contatto con l’altro, dall’impossibilità e contemporaneamente dalla vana speranza che ciò possa ancora accadere. La mutilazione, frequente nelle figure dei dipinti di Bacon, trova la giusta espressione nella fisicità “precaria” dei personaggi interpretati dall’attore, una instabilità dovuta ad uno stato di degenerazione soprattutto psichico - emotiva.
Il primo monologo è il frutto dell’esperienza vissuta dallo stesso autore a contatto con i pazienti dei centri in cui opera: grande attenzione viene rivolta alla postura, gestualità e modalità di parlare tipica di questo malato, come anche ai suoi “viaggi mentali” sconclusionati e spesso visionari. Interessante notare come il personaggio alterni alle sue divagazioni, che esprimono ossessioni e paure, discorsi in versi e citazioni colte.
Il secondo soggetto racconta di un transessuale ed è ispirato ad un personaggio di Un anno con tredici lune di Rainer Werner Fassbinder: anche questo, allo stremo delle forze, fa i conti con una vita di maltrattamenti, separazioni e assenze. L’attore fa sentire gli spettatori come intrusi, ascoltatori di un dramma troppo intimo e personale che possono guardare solo da molto lontano.
L’ultimo pezzo è tratto dal monologo di Bernard-Marie Koltès “La notte poco prima della foresta”: qui un emigrato, esausto per il suo vagabondare, è semplicemente alla ricerca di un interlocutore al quale parlare della sua rabbia, della sua sofferenza e della sua difficoltà ad integrarsi.

Gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Studio alla Mole Vanvitelliana e avranno inizio alle ore 21.30. Costo del biglietto 15,00 €.




Per informazioni e prenotazioni:
Compagnia Vicolo Corto/Hangar CultLab
328 7908884
349 6764233
www.vicolocorto.it
compagnia@vicolocorto.it

Danzando per le Marche, il 30 aprile a San Benedetto Dance Works con Stefano de Angelis


Comune di San Benedetto del Tronto Assessorato alla Cultura
AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali

sabato 30 aprile 2011 | h 21
San Benedetto del Tronto|Teatro Concordia
DANCE WORKS
DANCING FOR YOU
a cura di Luana Bondi Ciutti
con la partecipazione straordinaria di Stefano de Angelis
(Allievo della Scuola di Ballo del Teatro alla Scala)
con la partecipazione degli
Allievi del corso intermedio/avanzato Dance Works
service audio-luci Ultima libertà

Dancing for you: fin dal titolo si evince lo spirito appassionato della serata che la scuola di danza Dance Works dedica al pubblico di San Benedetto del Tronto.

Protagonista il giovane sambenedettese Stefano de Angelis, danzatore talentuoso ex allievo di Dance Works e ora prossimo al diploma alla prestigiosa Scuola di Ballo dell’Accademia di Arti e Mestieri dello Spettacolo Teatro alla Scala.

Curato da Luana Bondi Ciutti, fondatrice e direttrice di Dance Works e insegnante 'storica' di Stefano de Angelis, Dancing for you è ricco di emozioni e di quell’entusiasmo che la Bondi Ciutti da anni mette nell'avvicinare moltissimi giovani all’arte coreutica.



info e prenotazioni
Amat 071 2072439 www.amat.marche.it
Libreria La Bibliofila 0735 587513
Teatro Concordia 0735 588246
biglietti
posto unico non numerato 12 euro
10 euro ridotto giovani fino a 25 anni e iscritti scuole danza

Danzando per le Marche 2010/11 è sostenuta da
Petits Pas – tutto per la danza e non solo
[www.petitspas.it / via Falleroni 30, Recanati / 071 7573583]

MUSEI DA SCOPRIRE, tutti i prossimi appuntamenti


I prossimi appuntamenti di Musei da Scoprire: l’incontro di approfondimento “Lorenzo Lotto, l’ombra dell’angelo. Intorno ad un’esposizione” alla Pinacoteca di Ancona; l’apertura della postazione multimediale del Deposito del Tempo e visita guidata a Chayim presso il Parco del Cardeto; “Pasqua al museo” ad Arcevia e il primo degli appuntamenti di “I luoghi della memoria” alla Mole Vanvitelliana di Ancona


Giovedì 21 aprile
h 17.30 Pinacoteca “F. Podesti”

Lorenzo Lotto ad Ancona

Incontro di approfondimento Lorenzo Lotto, l’ombra dell’angelo. Intorno ad un’esposizione, a cura di Giovanni C.F. Villa, curatore della Mostra Lorenzo Lotto, in corso a Roma presso le Scuderie del Quirinale.

Dopo la conferenza, a tutti i partecipanti sarà offerto un calice di vino dall’Associazione “Yes, we Conero”- piccoli produttori del Conero.

Sabato 23 aprile h 11.00 Deposito del Tempo, Parco del Cardeto “F. Scataglini”

Apertura postazione multimediale del Deposito del Tempo e visita guidata a Chayim, primo itinerario del Museo Diffuso Urbano tra i luoghi della presenza ebraica ad Ancona.

E' prevista una prima visita guidata alle ore 11.30 e una seconda alle ore 12.00

Le iniziative sono ad ingresso gratuito.

Informazioni e prenotazioni:
Museo della Città 071.2225037
Museo della Città di Ancona
Piazza del Plebiscito
tel./fax 0712225037
Orario dal 16 settembre al 14 giugno 2011
dal martedì alla domenica 10.00-13.00
sabato, domenica e festivi anche 16.00-19.00

Pinacoteca Comunale di Ancona “Francesco Podesti”
Via Pizzecolli, 17
tel. 0712225041 fax 0712225048
dal martedì al sabato 9.00-19.00
domenica e festivi 10.00-13.00 16.00-19.00

Lunedì 25 aprile, dalle ore 10.00, si svolgerà ad Arcevia il tradizionale appuntamento con “Pasqua al museo”.

Il programma prevede la visita guidata al Museo Archeologico Statale e alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Ruggeri, Mannucci, d’Arcevia”. Al termine della visita guidata ai musei, sarà possibile ascoltare l’intervento del prof. Tommaso Lucchetti e, di seguito, gustare un’appetitosa colazione di Pasquetta.

Per ulteriori informazioni: http://www.musan.it/news/vis_news.php?id_news=605

Sabato 30 aprile alle ore 17.30, si svolgerà ad Ancona, presso la Sala Emendabili della Mole Vanvitelliana, il primo degli appuntamenti di “I luoghi della memoria”, progetto a cura del Sistema Museale della Provincia di Ancona. Il programma prevede la conferenza del prof. Gilberto Piccinini dell’Università degli Studi di Urbino su “Antonio e Augusto Elia: una famiglia di patrioti anconetani”. Al termine della conferenza seguirà la visita guidata gratuita alla mostra “Idealità e potere. Protagonisti ed eventi ad Ancona intorno all’Unità d’Italia”.

Per ulteriori informazioni: http://www.musan.it/news/vis_news.php?id_news=606

Ancona, cercasi giovani per il casting di “Electric Youth”


Il Teatro Stabile delle Marche cerca giovani (tra i 18 e i 25 anni) per partecipare ad un progetto performativo intitolato “Electric Youth” che si terrà durante tutto il mese di giugno 2011 ad Ancona


CERCASI

GIOVANI ATTORI/PERFORMER,

VIDEOMAKER, FOTOGRAFI,

ASSISTENTI ALLA REGIA, DRAMMATURGHI

per

LA NUOVA PERFORMANCE DI ALESSANDRO SCIARRONI

ELECTRIC YOUTH

PRODUZIONE DEL TEATRO STABILE DELLE MARCHE



PROGETTO

Cercando di assumere un punto di vista quanto più lontano dai modelli di espressione dei mass media, Electric Youth si propone come un “laboratorio di composizione della performance” condotto da Alessandro Sciarroni.

Il percorso di ricerca e formazione ha come obiettivo la riflessione e l'esplorazione della condizione giovanile, con le numerose possibilità e contraddizioni che essa porta con sé, fino all'elaborazione di un lavoro in cui i giovani partecipanti non sono solo allievi o spettatori ma protagonisti e autori della creazione stessa. L’obiettivo quindi è quello di realizzare un evento performativo che verrà presentato al pubblico durante tutto il mese di giugno 2011. Per la realizzazione dell'evento si cercano le seguenti figure (tutte in età dai 18 ai 25 anni):

- n. 20 attori/performer, sia ragazzi che ragazze, con o senza esperienza teatrale precedente

- n. 2 assistenti alla regia

- n. 2 drammaturghi

- n. 2 videomaker

- n. 2 fotografi



Il laboratorio si terrà al Teatro Studio alla Mole di Ancona, dal 30 maggio al 5 giugno, mentre le repliche del lavoro verranno presentate dal 4 al 28 giugno, esclusi i lunedì. Non è necessario avere avuto esperienza teatrale precedente, mentre sono auspicabili curiosità, voglia di mettersi in gioco e disponibilità a frequentare tutti gli incontri del workshop. Per i partecipanti selezionati sono previsti contratti a prestazione gratuita per tutta la durata del lavoro.

Scadenza adesioni: 7 maggio 2011.



Colloquio di presentazione, casting ed incontro con il regista:

8 maggio 2011 ore 15, Teatro delle Muse di Ancona (rivolgersi alla portineria in via della loggia).




Alessandro Sciarroni è un artista italiano attivo nell'ambito delle arti performative contemporanee. La sua performance “Your girl”, prodotta nel 2007, circuita nei principali Festival italiani di teatro e danza contemporanea e nel 2010 viene presentata in Europa a Londra (The Place), Oslo (Dancenshus), Dublino (Dublin Dance Festival), Burgos e Varsavia. Nel 2008 vince il premio “Nuove Sensibilità”, con lo spettacolo “If I was Madonna”. I suoi lavori sono prodotti dal Teatro Stabile delle Marche in collaborazione con l'Associazione Corpoceleste_ C.C.00#, della quale è direttore artistico. Tra il 2009 e 2010 le sue produzioni entrano a far parte della rete Anticorpi Explo in Italia e del circuito Aerowaves per la mobilità degli artisti in Europa. Dal 2009 è parte del corpo docente della Scuola di Teatro del Teatro Stabile delle Marche con sede ad Ancona. Svolge regolarmente laboratori di ricerca contemporanea a metà strada tra i linguaggi della performance, del teatro, e delle arti visive. Nel 2010 è uno degli 8 coreografi italiani selezionati all'interno del progetto “Choreographic dialogues” e viene invitato a svolgere un mese di ricerca presso il Festival B-motion di Bassano del Grappa e il prestigioso istituto di coreografia SNDO di Amsterdam. Alessandro Sciarroni, è uno degli artisti del Progetto Matilde, piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana. Nel 2011 è uno dei due artisti italiani selezionati all'interno del progetto Choreoram, e viene invitato a sviluppare un progetto di ricerca all'interno delle città di Zagabria, Copenaghen, Rotterdam, Bassano del Grappa, Madrid e Londra.



per partecipare al provino INFO E ADESIONI

Telefonare 071 5021611 - 071 5021630

Scrivere una mail a info@stabilemarche.it

www.stabilemarche.it

Il Ladro il Giullare il Folle al Kiss di San Filippo per una serata all'insegna del grande rock


Sabato 23 aprile, dalle ore 23, il Kiss di San Filippo sul Cesano sarà ancora una volta protagonista di una grande serata di musica, con il concerto del gruppo "Il Ladro il Giullare il Folle".

Siamo di fronte a una delle formazioni storiche del panorama musicale pesarese, nata inizialmente ormai piu di 10 anni fa da "Jello Pj" Leonardo Landi, che tutti conoscono per il successo con i suoi The Fottutissimi, alla voce e chitarra acustica, e da Mr Francesco Veroli al basso e ai cori che attualmente è in uscita con i suoi Kite con il disco "Immagini".
A metà del loro percorso, i due musicisti hanno incontrato le percussioni e il "comodino" (cajon flamenco), di un personaggio storico come Valerio "Lillo" Trivisonno, che è andato ad arricchire e completare il trio, pur non facendo perdere la sua essenza alla band.
Il gruppo infatti, per chi non ha avuto ancora il piacere di ascoltarli, reinterpreta completamente tutta una carrellata storica dei piu grandi classici del rock, dalla sua nascita fino agli anni '90, concentradosi in quest'ultimo periodo nello "stravolgimento" di brani anni '80 dell'elettro - pop, sventrati e portati all'essenza con l'utilizzo della semplicità delle voci e degli strumenti acustici, lasciando pero invariato il "tiro" e l'energia ballerina che questi pezzi sprigionano.

Non rimane che andarli ad ascoltare, per trascorrere una serata di grande rock!

lunedì 18 aprile 2011

Fano, presentati gli eventi estivi



Un programma denso di eventi con tante riconferme e qualche novità quello presentato questa mattina nella Sala della Concordia dall’assessore al Turismo, Alberto Santorelli, insieme ai dati del settore Turismo. Dati che dimostrano una crescita degli arrivi nella Città della Fortuna nel corso del 2010 del 10% così come le presenze incrementate del 3% insieme alle presenze nelle strutture alberghiere che sono state 53.000 rispetto alle 43.000 del 2009.
Tra le novità in programma la principale sarà sicuramente il Carnevale estivo che si terrà nel centro storico e nel lungomare dal 4 al 7 agosto 2011.

Nuovi anche gli eventi “Fano Prima Pagina” a cura dell’assessorato al Turismo, dall’8 al 9 luglio 2011 all’Anfiteatro Rastatt, incontri e racconti sul futuro prossimo dell’informazione e “In Gir per Fan”, percorso enogastromico a tappe a cura della Croce Rossa, che avrà luogo in centro storico sabato 30 luglio. Sono un gradito ritorno invece le Frecce Tricolori con il loro Air Show che sorvoleranno il cielo di Sassonia domenica 31 luglio. Non mancheranno anche quest’anno, due iniziative amate dai fanesi come “La Notte Bianca” in programma per sabato 25 giugno e la “Fano dei Cesari”, la rievocazione storica in costume romano che coinvolgerà tutta la città, dal centro storico alla zona mare, dall’11 al 16 luglio.
Decise anche le date del prossimo Carnevale di Fano: domenica 5-12-19 febbraio 2011. Speriamo che con questo programma –dice Santorelli- il turismo sia incentivato al massimo.
Il nostro obbiettivo è stato quello di organizzare per ogni week-end delle iniziative interessanti per fornire una vasta offerta ai turisti. Il nostro interesse è stato rivolto ai quartieri insieme ai quali abbiamo potenziato tutte le iniziative cercando di non sovrapporre gli eventi tra loro. Oltre a puntare sul divertimento abbiamo voluto dare una impostazione culturale, sociale e ambientale per offrire al turista una panoramica completa.
L’auspicio è che in questo modo le capacità, le bellezze e le potenzialità della città vengano sfruttate al massimo”.

Nella Platea delle Marche dal 18 al 30 aprile, spettacoli ad Ascoli, Macerata, Recanati, Porto S. Elpidio, Pesaro, Matelica, San Benedetto,


NELLA PLATEA DELLE MARCHE DAL 18 AL 30 APRILE 2011

ASCOLI PICENO | lunedì 18 aprile 2011
Teatro Ventidio Basso ore 20,30
ALESSANDRO GASSMAN
ROMAN E IL SUO CUCCIOLO
di Reinaldo Povod
regia Alessandro Gassman

ASCOLI PICENO | martedì 19 aprile 2011
Teatro Ventidio Basso ore 20,30
ALESSANDRO GASSMAN
ROMAN E IL SUO CUCCIOLO
di Reinaldo Povod
regia Alessandro Gassman

MACERATA | martedì 19 aprile 2011
Teatro Lauro Rossi ore 21,00
AMBRA ANGIOLINI e PIERGIORGIO BELLOCCHIO
I PUGNI IN TASCA
di Marco Bellocchio
regia Stefania De Santis

MACERATA | mercoledì 20 aprile 2011
Teatro Lauro Rossi ore 21,00
AMBRA ANGIOLINI e PIERGIORGIO BELLOCCHIO
I PUGNI IN TASCA
di Marco Bellocchio
regia Stefania De Santis

RECANATI | mercoledì 20 aprile 2011
Teatro Persiani ore 21,00
ALESSANDRO GASSMAN
ROMAN E IL SUO CUCCIOLO
di Reinaldo Povod
regia Alessandro Gassman

RECANATI | giovedì 21 aprile 2011
Teatro Persiani ore 21,00
ALESSANDRO GASSMAN
ROMAN E IL SUO CUCCIOLO
di Reinaldo Povod
regia Alessandro Gassman

PORTO SANT’ELPIDIO | mercoledì 27 aprile 2011
Teatro delle Api ore 21,30
MARINA MASSIRONI
LA DONNA CHE SBATTEVA NELLE PORTE
di Roddy Doyle
regia Giorgio Gallione

PESARO | giovedì 28 aprile 2011
Teatro Sperimentale ore 21,00
CARROZZERIA ORFEO
STUDIO PER “IDOLI”
drammaturgia Gabriele Di Luca
regia Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi
[Carrozzeria Orfeo fa parte di “Matilde. Piattaforma per la nuova scena marchigiana”. Un progetto di Regione Marche e AMAT]

RECANATI | giovedì 28 aprile 2011
Teatro Persiani ore 21,00
MARINA MASSIRONI
LA DONNA CHE SBATTEVA NELLE PORTE
di Roddy Doyle
regia Giorgio Gallione

MATELICA | sabato 30 aprile 2011
Teatro Piermarini ore 21,00
RUVIDO TEATRO
IL SOGNO DI MATERGA
dal romanzo di Piermassimo Paloni
adattamento e regia Fabio Bonso

SAN BENEDETTO DEL TRONTO | sabato 30 aprile 2011
Teatro Concordia ore 21,00
DANCE WORKS
DANCING FOR YOU
a cura di Luana Bondi Ciutti
con la partecipazione straordinaria di Stefano de Angelis

SEGUICI
> Alla pagina notizie/area stampa del sito
(www.amatmarche.net/index.php/Table/news/)
> su FaceBook
(www.facebook.com/pages/AMAT/121958414503522#!/pages/AMAT/121958414503522)
> abbonandoti gratuitamente al Rss Feed del sito
(www.amatmarche.net/index.php/component/option,com_rss/feed,RSS2.0/no_html,1/)
> scaricando l'app AMAT notizie per i cellulari Nokia direttamente da OVI store
(http://store.ovi.com/search?q=amat)




INFORMAZIONI E BIGLIETTI

È attiva a Pesaro, all’Ufficio Informazioni Turistiche della Provincia di Pesaro Urbino (via Rossini 41 tel. 0721/638882), la biglietteria AMAT - Rete dei Teatri della Provincia di Pesaro e Urbino. Qui è possibile acquistare i biglietti per tutti i teatri della regione e per gli eventi nazionali (spettacoli, concerti, musei, mostre) promossi dal circuito di VivaTicket. Il servizio è aperto nei seguenti orari: martedì 10.30/14.30, mercoledì 10.30/12.30, giovedì 10.30/14.30, venerdì 10.30/12.30, sabato 16/18.

AMAT Corso Mazzini 99 60121 ANCONA tel. 071/2072 439 biglietterie@amat.marche.it

BIGLIETTERIE DEL CIRCUITO AMAT/VIVATICKET

_Ancona: AMAT, corso Mazzini 99 tel. 071/2072439;
_Ascoli Piceno: biglietteria del Teatro Ventidio Basso, piazza del Popolo, 17 tel. 0736/244970;
_Civitanova Marche: biglietteria del Teatro Rossini, via Buozzi 1 tel. 0733/812936;
_Fermo: biglietteria del Teatro dell’Aquila, via Mazzini 8 tel. 0734/284295;
_Macerata: biglietteria dei Teatri di Macerata, piazza Mazzini 10 tel. 0733/230735 0733/230508;
_Pesaro: AMAT Biglietteria della Rete dei Teatri della Provincia di Pesaro e Urbino, Ufficio Informazioni Turistiche della Provincia di Pesaro Urbino, via Rossini 41 0721/638882
_Porto Recanati: Pro Loco, piazza F.lli Brancondi tel. 071/7591872;
_Porto Sant’Elpidio: Società Eventi Culturali via San Giovanni Bosco 26/A tel. 0734/902107;
_San Benedetto del Tronto: libreria La Bibliofila via Ugo Bassi 38 tel. 0735/587513

Rinnovata collaborazione tra Nuovi Linguaggi e Comune di Loreto per la rassegna Scenari.



Nuovi Linguaggi – progettazione e design culturale in collaborazione con il Comune di Loreto, Assessorato alla Cultura, presentano il cartellone Scenari 1.2.
Anche quest’anno la rassegna Scenari organizzata da Nuovi Linguaggi grazie alla disponibilità dell’Assessore alla Cultura Maria Teresa Schiavoni e del Sindaco Paolo Nicoletti intende mettere in mostra la giovane sensibilità artistica del territorio. Luogo degli spettacoli è il Teatro Comunale di Loreto e tre sono gli appuntamenti che si susseguiranno nel mese di Maggio.

10/05 - L'arte del digiuno, 5 racconti in corpo 5 racconti in voce da Kafka. Con: Paola Galassi e David Quintili. Ideazione regia: David Quintili.
17/05 - Orgasmo Raggiunto, Ispirato a: “Sesso? Grazie, tanto per gradire” di Franca Rame. Con: Paola Galassi,Verdiana Magi, Benedetta Padella, Margherita Reali, Fiorella Talamonti, Regia: David Quintili ed Eleonora Khajeh.
31/05 - “Scherzi” di Anton Cechov “l'orso” -“i danni del tabacco” -“la domanda di matrimonio”. Con: Alessandro Marrocchi, Giulia Poeta, Luigi Sfredda Adattamento e regia: Andrea Anconetani Assistente alla regia: Cristina Angela Sartorio.
Teatro Comunale di Loreto ore 21.15. Ingresso euro 10,00 (euro 7,00 tesserati Nuovi Linguaggi). Info e prenotazioni. Nuovi Linguaggi: tel: 0733.06.30.18 www.nuovilinguaggi.net info@nuovilinguaggi.net

Nuova stagione teatrale 2011-2012 di Ancona




LA TRADIZIONE IL CONTEMPORANEO
IL TEATRO STABILE DELLE MARCHE LANCIA IL CARTELLONE E LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

Il Teatro Stabile delle Marche in collaborazione con la Fondazione Teatro delle Muse e il Comune di Ancona presenta gli appuntamenti della Stagione Teatrale 2011/2012 che vede quest'anno partner sostenitori Banca dell'Adriatico spa, Prometeo, AnconAmbiente,. Collaborazione più stretta con la Fondazione Teatro delle Muse sui servizi, un sostenitore in più come sponsor (Banca dell'Adriatico spa), oltre alla riconferma di due storici partner (AnconAmbiente e Prometeo) che ormai da quattro anni non mancano all'appello, per un cartellone teatrale del Comune di Ancona che è sempre il primo ad essere lanciato delle Marche, con il più alto numero di spettatori e di abbonati.

Già da giorni molti abbonati telefonano per sapere i nuovi titoli che come di consueto vengono annunciati in occasione dell'ultimo spettacolo della Stagione in corso con possibilità di rinnovo immediato dell'abbonamento.

Un cartellone che mescola i generi, privilegia il contemporaneo, strizza l'occhio ai classici, coinvolge grandi maestri della scena e curiose eccellenti compagnie. Da ottobre 2011 ad aprile 2012 sui palcoscenici di Muse e Sperimentale arrivano più di 80 attori di diverse generazioni diretti dai migliori registi del panorama nazionale per 11 appuntamenti, uno in più in abbonamento rispetto alle passate Stagioni tra, autori contemporanei, spettacoli brillanti, classici rivisitati in un divertente melting-pot di testi, nomi e collaborazioni che coinvolgeranno il pubblico con 7 titoli alle Muse e 4 allo Sperimentale.

Tra i protagonisti in palcoscenico vedremo: Giorgio Albertazzi, Luca De Filippo, Alessandro Preziosi, Alessio Boni, Alessandro Haber, Gigio Alberti, Maria Amelia Monti, Gianfelice Imparato,Tato Russo, Franco Branciaroli, Elio De Capitani, i danzatori della Martha Grahm Dance Company, Ida Marinelli, Gabriele Calindri. Il cartellone si apre dal 20 al 23 ottobre al Teatro delle Muse con tre mattatori della scena Alessandro Haber, Alessio Boni, Gigio Alberti per la regia di Giampiero Solari sul testo di Yasmina Reza, Art, scene Gianni Carluccio, luci Marcello Iazzetti, produzione Nuovo Teatro e Gli ipocriti.

Una commedia tagliente e divertente sull'amicizia maschile, sentimento generalmente considerato così puro, così autentico, così naturale, goliardicamente semplice, anche così sacro, specie in Italia, a cui viene data una bella scartavetrata da questa autrice francese,Yasmina Reza (che torna dopo il successo a teatro de il dio della carneficina). Una donna quindi. Che sbircia in una serata di tre vecchi amici, uomini fatti, divertenti, simpatici, folgoranti nelle loro battute, ognuno con una storia sentimentale non facile alle spalle, per vedere se davvero l'amicizia tra uomini sia questa specie di Paradiso terrestre dove ognuno ritrova se stesso e se stesso riesce ad essere.

Si prosegue sempre al Teatro delle Muse dal 27 al 30 ottobre con Luca De Filippo che porta in scena Le bugie con le gambe lunghe di Eduardo De Filippo, con in scena insieme a Luca De Filippo vedremo: Nicola Di Pinto, Anna Fiorelli, Fulvia Carotenuto, Carolina Rosi, Massimo De Matteo, produzione Elledieffe. Nel testo il tema della verità e della menzogna ambientata in un condominio di un quartiere popolare di Napoli dove Libero Incoronato, uomo modesto e dignitoso si ritrova coinvolto dagli intrighi di alcune coppie di vicini. Un personaggio e una commedia che anticipano modalità drammaturgiche molto moderne di Eduardo.

Dal 24 al 27 novembre si prosegue al Teatro delle Muse con lo strepitoso duo Maria Amelia Monti, Gianfelice Imparato accompagnati in scena da Valerio Santoro in un testo di Edoardo Erba Tante belle cose per la regia di Alessandro D'Alatri prodotto da Associazione Culturale La Pirandelliana. Giocato sul doppio piano della commedia e del dramma psicologico, Tante belle cose è un lavoro fresco, vivo, pulsante di energia e comicità.

Per la prima volta in Italia - dove il fenomeno è presente ma non ancora studiato - ci fa conoscere il mondo degli hoarder, "particolari collezionisti", trasformando il dettaglio iperreale in fantasia e il peso delle cose in una favola che vola. Graffiante, poetico e stupendamente interpretato da due grandi attori, Tante belle cose è tutto quello che il pubblico dovrebbe pretendere da una commedia nuova: di essere divertente e commovente, di parlare di un caso minuscolo ma di avere un valore universale.

Dal 18 al 22 gennaio al Teatro Sperimentale arriva con la regia e in scena Tato Russo con Il fu Matia Pascal di Luigi Pirandello con Tato Russo, Katia Terlizzi, Renato De Rienzo, Marina Lorenzi, Francesco Acquaroli, Giulio Fotia, Carmen Pommella, Antonio Rampino, Francesco Ruotolo, Caterina Scalaprice, Massimo Sorrentino, con le musiche del Maestro Alessio Vlad, produzione T.T.R Teatro di Tato Russo. Una teatralità che Tato Russo piega alla comprensione più profonda del senso di questo testo dove il protagonista muore e rinasce, autore del proprio personaggio filtrato dalla memoria. Una regia audace intuitiva che può tradurre visivamente il labirinto mentale in cui si inabissa l'autore.

La Stagione prosegue dall'1 al 5 febbraio al Teatro Sperimentale con uno spettacolo surreale e divertente dal curioso titolo 456 scritto e diretto da Mattia Torre con Massimo De Lorenzo, Cristina Pellegrino, Carlo De Ruggeri e Franco Ravera, produzione Nutrimenti Terrestri - Walsh - Inteatro. Uno spettacolo rivelazione dell'autore di "Boris", che ha registrato il tutto esaurito e un clamoroso successo al Teatro Eliseo di Roma, comico e tragico allo stesso tempo dove si ride e si riflette sulla nostra follia quotidiana sul nostro futuro incerto e su come anche le nostre gloriose tradizioni non riescono a reggere l'impatto di una deriva sociale morale tutta nazionale.

Dal 15 al 19 febbraio sempre al Teatro Sperimentale la Compagnia del Teatro della Tosse che porta in scena tratto da 1984 di George Orwell
 lo spettacolo dal titolo 2984 adattamento di Enrico Remmert e Luca Ragagnin con la regia di Emanuele Conte e in scena Enrico Campanati, Yuri D'Agostino, Pietro Fabbri, Luca Ferri, Gianni Masella, Sara Nomellini, Aldo Ottobrino, Marina Remi, le luci di Cristian Zucaro, video art Gregorio Giannotta, regia video Luca Riccio, musiche di Einsturzende Neubauten a cura di Tiziano Scali.
 Lo spettacolo è una coproduzione Teatro della Tosse e Festival della Scienza e celebra il 60°anniversario della pubblicazione del romanzo dello scrittore inglese, con cui si concludeva la sua ideale trilogia iniziata con Omaggio alla Catalogna e La Fattoria degli animali.
 Come Orwell scrive il suo libro nel 1948 e inverte le ultime cifre della data per raccontare un futuro prossimo pericoloso e inquietante, così nello spettacolo il numero 1 del titolo diventa un 2. 
Il protagonista Winston Smith vive in un mondo dominato dai ministeri dell'Amore, dell'Abbondanza, della Verità e della Pace.

Dal 15 al 18 marzo al Teatro delle Muse Franco Branciaroli porta in scena Servo di scena di Ronald Harwood, traduzione di Masolino D'Amico, regia di Franco Branciaroli, produzione Teatro Stabile di Brescia - Teatro degli Incamminati. Scritta in un affascinante linguaggio, tipico dello stile della commedia inglese, affronta con tono ironico le rocambolesche vicende di una precaria compagnia di provincia, che si dipanano tra camerini e palcoscenico, quale sublime metafora della vita e del teatro di ogni tempo. Ambientata nel 1940 in una Londra devastata dai bombardamenti, Il servo di scena racconta la storia di una compagnia eroica e spericolata e del suo capocomico Sir, Franco Branciaroli, attore shakesperiano un tempo osannato dalle folle e dalla critica. Omaggio all'Inghilterra e a Shakespeare, Il servo di scena è sopratutto un inno al teatro, alla sua capacità di resistere in tempi difficili, alla sua insostituibilità. Ronald Harwood cura la sceneggiatura di The Dresser, diventa un film diretto da Peter Yates, Il servo di scena, ottenendo la sua candidatura all'Oscar nel 1983. Negli anni successivi ha continuato a scrivere sia per il teatro che per il cinema e anche per la televisione, lavorando per registi come Mike Figgis e István Szabó. Nel 2003 vince il suo primo Oscar per la migliore sceneggiatura non originale per Il pianista di Roman Polanski, con il quale tornerà a lavorare nel 2005 in Oliver Twist. Negli ultimi anni ha curato le sceneggiature di film come Being Julia - La diva Julia, Lo scafandro e la farfalla, L'amore ai tempi del colera ed Australia.

Dal 29 marzo al 1 aprile al Teatro delle Muse Giorgio Albertazzi e La Martha Graham Dance Company in Cercando Picasso, con le coreografiche storiche di Martha Graham, originali di Janet Eilber per la regia di Antonio Calenda, scene e costumi di Pier Paolo Bisleri, video Antonio Giacomin, luci Nino Napoletano, musiche di Manuel de Falla, Igor Stravinsky, Perez Prado, Francis Lemarque, Camille Saint-Saens, Wallingford Riegger, Henry Cowell, Zoltàn Kodàly, produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia - Ente Autonomo Teatro di Messina - Orkestra Entertainment. Muoversi nell'impalpabile della fantasia, dell'immaginazione di un grande artista come Picasso ha spinto il regista verso una scelta espressiva inusuale: quella di intrecciare nello spettacolo all'evocazione della pittura di Picasso, il linguaggio coreografico di Martha Graham. Sono segni potenti, dell'arte e dell'espressività del Novecento, codici inestimabili la cui pregnanza riecheggia costantemente nell'immaginario contemporaneo. Ad essi si fonde la recitazione di un maestro della statura, della sapienza scenica e del vigore di Giorgio Albertazzi, un attore che sa fare della parola un esercizio stilistico supremo, sa rendere ogni battuta finissima, poliformica, astratta.

Dal 12 al 15 aprile al Teatro delle Muse Alessandro Preziosi porta in scena Cyrano De Bergerac di Edmond Rostand, produzione Khora.teatro. Sintesi di parola e immagine, un'opera per antonomasia del teatro di parola, ma per così dire "lirica" dove la parola sostituisca la musica. La traduzione scelta è quella della ormai classica in versi martelliani di Mario Giobbe, cruciale in memorabili allestimenti come quello di Gino Cervi del 1953. Rostand è forse l'ultimo dei romantici, a metà strada tra Victor Hugo e Victorien Sardou, l'intento è quindi di costruire una commedia tenera e romantica, tutta puntata sul ritmo, che rifugga il monumentale e il fastoso, ma soprattutto coinvolgente come solo il personaggio di Cyrano sa essere, capace com'è di gridare e di piangere con eguale convinzione.

Dal 25 al 29 aprile al Teatro Sperimentale Elio De Capitani con la Compagnia del Teatro delle'Elfo di Milano arriva ad Ancona con The History Boys, di Alan Bennet, traduzione di Salvatore Cabras e Maggie Rose, con Ida Marinelli, Gabriele Calindri, Marco Cacciola, Giuseppe Amato, Marco Bonadei, Angelo Di Genio, Loris Fabiani, Andrea Germani, Andrea Macchi, Alessandro Rugnone, Vincenzo Zampa, luci di Nando Frigerio regia di Ferdinando Bruni e Elio Capitani, produzione Teatridithalia. Una storia di oggi The history boys, commedia di Alan Bennett del 2004, vincitrice di 6 Tony Award e trasformata in film nel 2006. Ambientata in una scuola inglese, racconta di un gruppo di adolescenti alle prese con gli esami di ammissione all'Oxbrige, ovvero agli esclusivi college di Oxford e di Cambridge.

Fuori abbonamento lo Stabile ospita per 3 repliche il titolo più atteso dell'anno, il 20, 21 e 22 dicembre al Teatro delle Muse Il Vizietto - La cage aux folles di Jean Poiret, adattamento e regia di Massimo Romeo Piparo produzione Peep Arrow. Il vizietto è un film culto di Edouard Molinaro del 1978, adattamento cinematografico di una commedia di Jean Poiret messa in scena nel 1973 e replicata per cinque anni consecutivi al Palais Royal di Parigi. Uno dei due protagonisti maschili, l'attore Michel Serrault, conserva il proprio ruolo anche nel film, mentre il personaggio di Jean Poiret viene interpretato dall'attore italiano Ugo Tognazzi. Il film vince il Golden Globe per il migliore film straniero e riceve due nomination all'Oscar: una per la miglior regia e una per la migliore sceneggiatura non originale.

La CAMPAGNA ABBONAMENTI parte con la possibilità di rinnovo degli abbonamenti a teatro in occasione dell'ultimo spettacolo in cartellone alle Muse L'affarista.

Il RINNOVO ABBONAMENTI prosegue fino al 15 maggio; il RITIRO degli ABBONAMENTI CONFERMATI sarà dal 16 maggio al 3 giugno; poi segue la fase di CAMBI DI POSTO O TURNO dal 13 al 17 giugno, I NUOVI ABBONAMENTI sono dal 23 giugno all' 8 luglio. Informazioni sul cartellone uffici del Teatro Stabile delle Marche 071/5021611 info@stabilemarche.it Acquisto abbonamenti biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org

Si ringrazia per il sostegno all'attività del Teatro Stabile Pubblico delle Marche: il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Marche, La Provincia di Ancona e i Soci della Fondazione "Le Città del Teatro". www.stabilemarche.it

San Ginesio, al teatro Leopardi "IL BARBIERE DI SIVIGLIA"


Il Teatro Leopardi di San Ginesio è lieto di presentare "IL BARBIERE DI SIVIGLIA" opera in forma semi-scenica su musiche di G.Rossini; appuntamento previsto nella stagione teatral-musicale 2010-2011!

LUNEDI' 25 APRILE 2011 - h. 21.15: IL BARBIERE DI SIVIGLIA - Nuova DA.MU.S. Musica e Teatro di Montegiorgio e Corale Bonagiunta da San Ginesio.

Biglietto unico € 10. Info e prenotazioni: 333.9106628

In allegato la locandina di presentazione dell'opera.

Vi aspettiamo al Teatro Leopardi di San Ginesio, come sempre... TeatrOspitale

sabato 16 aprile 2011

CaterRaduno 2011: Fratelli in Italia sulla spiaggia di velluto. A Senigallia per il sesto anno consecutivo torna il CaterRaduno


Nel 150° Anniversario dell’Unità i “Fratelli in Italia” si danno appuntamento a Senigallia dal 27 giugno al 2 luglio per l’edizione 2011 del CaterRaduno. Per il sesto anno consecutivo l’allegra compagnia della più ascoltata trasmissione radiofonica di Radio 2 Caterpillar, sbarcherà sulla “spiaggia di velluto” alla guida di Massimo Cirri e Filippo Solibello.
Il titolo dell’edizione 2011 sarà “Fratelli in Italia”, mentre nulla cambia nella formula che prevede una settimana di dirette radiofoniche e spettacoli tutti rigorosamente ad ingresso libero.

Anche per questa edizione si prevede dunque una miscela esplosiva di musica, concerti, informazione e graffiante umorismo. La settimana del CaterRaduno 2011 sarà perciò caratterizzata dalle attesissime dirette da Piazza Roma con il Caterrad’una, gli appuntamenti pomeridiani in spiaggia con tanti ospiti e giochi e con l’Asta per Libera che quest’anno si occuperà di eccellenze italiane, artistiche e artigiane in onore proprio dei “Fratelli in Italia” . Ricchissimo il programma e grande musica al Foro Annonario.

Si parte mercoledì 29 giugno con Ben L’Oncle Soul , il 30 con i Figli di madre ignota e, per finire in bellezza, Vinicio Capossela il 1 luglio e Caparezza il 2. In Piazza Roma Linea Notte mentre, per i fan più nottambuli, ancora musica in Piazza del Duca con Brunori sas il 29 giugno, la Banda Osiris il 30, Nada e Fausto Mesolella il 1 luglio e la chiusura il 2 con Bollani Danish Trio, Davide Riondino, Antonio Di Bella e Erica Mou .

Il Super Quad Show si fa... in due! Ottava edizione nel segno del rinnovamento



Se vi state chiedendo cos’è questo rumore o meglio questo boato che udite in lontananza, la risposta è semplice: sono i motori che si stanno scaldando per la nuova edizione del Super Quad Show.
Pensate di aver già visto tutto? Allora vi sbagliate perché quest’anno raddoppiano le giornate e raddoppiano le… emozioni!

Fano, 14 aprile 2011- Per la sua ottava edizione il Super Quad Show, l’unico evento in Italia interamente dedicato alle moto a quattro ruote, si “rifà il look”. Quest’anno infatti stupirà i visitatori con una lunga serie di novità, a partire dall’evento inaugurale: la “riunione di pugilato” dell’associazione Box Club Metauro (sabato 23 aprile alle ore 21.00), il ritorno del freestyle motocross (FMX) con i piloti del Power Team provenienti da Padova che approderanno per la prima volta a Fano (23/24/25 aprile) e quello dei paracadutisti e dei piloti Yakitalia.

Tra le novità del primo week-end anche il mercatino dei prodotti tipici di Coldiretti e il mercatino dell’artigianato con curiosità e bijoux entrambi organizzati da Promo D.

Non mancheranno nemmeno le riconferme come il XV Gran Prix Moto d’Acqua Città di Fano (30 aprile/1 maggio), la seconda prova del Campionato Italiano Quadcross (30 aprile/1 maggio), il VII Raduno Mare e Monti- VIP Rider Quad Show-Freestyle MX e la mostra mercato che vedrà la presenza dei maggiori marchi del settore quad, del settore degli accessori e dell’abbigliamento, i quali presenteranno un vasto assortimento di modelli che i visitatori potranno ammirare e soprattutto testare.

“Abbiamo voluto dare una ‘scossa’ a questa manifestazione divenuta ormai da diversi anni un punto di riferimento per gli appassionati di quad -afferma l’organizzatore, Franco Peroni-. Inizialmente fu una scommessa quella di creare un evento dedicato a un segmento apparentemente ristretto. Il quad è infatti un mezzo nato negli anni sessanta e settanta per il trasporto di persone e cose, su percorsi fuoristradistici particolarmente indicato per il lavoro nei campi e all’aria aperta ma divenuto in breve tempo uno degli unici mezzi capaci di coniugare versatilità e comodità al divertimento e alla

passione per l’avventura. Oggi quello dei quad è un settore in continua evoluzione con un pubblico in costante aumento ed è per questo che abbiamo voluto ampliare l’offerta immergendoci ancor di più nel mondo degli sport estremi con il paracadutismo, il volo acrobatico o il freestyle motocross ma anche in quello degli sport classici come la boxe o il pattinaggio, contattando i maggiori espositori del settore e riproponendo la giornata dedicata a ‘Quad e disabilità’ alla quale teniamo in modo particolare. Il nostro obiettivo è quello di riuscire a soddisfare un pubblico sempre più ampio ed esigente, ce la stiamo mettendo tutta e con la passione e lo spirito che ci contraddistingue speriamo di riuscirci e regalare ai visitatori una edizione indimenticabile”.

L’edizione di quest’anno sarà caratterizzata da una divisione ideale tra i due week-end. Il primo sarà dedicato all’aspetto ludico del mondo dei quad: chi vorrà potrà provare i “giganti a quattro ruote” sulle piste allestite per l’occasione o dedicarsi alla scoperta dei tesori del nostro entroterra con il “Raduno Mari e Monti” organizzato da Quaddomatto e con il raduno Jeep organizzato nella spiaggia Arzilla. Il secondo sarà dedicato alle competizioni come spiega Giorgio Carletti: “Il secondo week-end sarà quello legato all’aspetto racing durante il quale giungeranno a Fano oltre 200 piloti per i due grandi campionati che disputeranno il XV Gran Prix Moto d’Acqua e il Campionato Italiano Quadcross. I visitatori avranno l’opportunità di vedere le emozionanti sfide tra alcuni dei più grandi fuoriclasse del mondo quad come l’attuale leader del Campionato Italiano FMI, il marchigiano Nicola Montalbini, ma anche due grandi piloti dell’entroterra fanese, Gianluca e Filippo Rondinini (padre e figlio), Michele Maceratesi e il fuoriclasse francese Romain Coouprie. Tutti pezzi da “novanta” che regaleranno al pubblico fortissime emozioni sin dai primi istanti di gara”.

I piloti si sfideranno sul mitico tracciato di 1000 metri creato da un “guru” del settore, uno dei più grandi realizzatori al mondo di piste da cross, supercross ed enduro indoor: Armando Dazzi, un uomo che è una garanzia di successo. Il progetto e la realizzazione del tracciato infatti sono fondamentali per consentire ai piloti di esprimersi al meglio e, allo stesso tempo, garantire loro un adeguato livello di sicurezza.

Anche quest’anno il Super Quad Show non trascura il sociale con l’evento dedicato ai diversamente abili per il quale sono state coinvolte diverse associazioni del territorio che giungeranno a Fano sabato 23 aprile 2011 per sperimentare la libertà di movimento a bordo di un quad.



“E’ una iniziativa alla quale teniamo molto -dichiara l’assessore al Turismo Eventi e Manifestazioni Alberto Santorelli- perché una delle particolarità del quad, è quella di essere un mezzo particolarmente indicato per le persone con disabilità motorie. L’evento prevede sessioni teoriche e pratiche durante le quali i partecipanti potranno esercitarsi in un percorso fettucciato in sella ai quad e prendere così
dimestichezza con il mezzo, ma anche conoscere le normative e richiedere tutte le informazioni e le curiosità che desiderano agli istruttori”.

Per ulteriori info: www.superquadshow.com
Gruppo Facebook: Super Quad Show – Fano


Il Super Quad Show è organizzato da Threeyes e Media’s Project con il patrocinio del Comune di Fano, della Provincia di Pesaro e Urbino e della Regione Marche. Main partner della manifestazione è Rb Costruzioni.

Roberto Benigni al festival della felicità. Il premio Oscar all’Adriatic Arena il 28 maggio



PESARO – Era già nell’aria. Adesso è ufficiale. Roberto Benigni è il testimonial del festival della felicità della Provincia di Pesaro e Urbino, in programma dal 27 maggio al 5 giugno. E il presidente Matteo Ricci, dopo un intenso lavoro di tessitura e un corteggiamento durato mesi, può sorridere e annunciare il colpo: «E’ tutto confermato. Il grande artista e premio Oscar sarà all’Adriatic Arena di Pesaro il 28 maggio, per uno spettacolo che non si potrà dimenticare. Nessuno più di lui, che ha deliziato il mondo con capolavori come “La vita à bella”, e che continua a spronarci in ogni occasione a riscoprire la felicità, la bellezza e la poesia, poteva essere l’immagine più azzeccata del festival». Che ospiterà sociologi, poeti, artisti, economisti, politici e sportivi per indagare «in tutti i sensi» la felicità. «Benigni – continua Matteo Ricci – ci aveva lasciato a Sanremo con un augurio: “Vorrei che foste felici, perché viviamo in un Paese memorabile. Se la felicità a volte si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità”. Ed ora toccherà proprio a lui raccontarci come la felicità può davvero cambiarci la vita. Non vediamo l’ora». Con la regia del presidente della Provincia, la macchina del festival, che coinvolge Istat, Fondazione Carisp, Università di Urbino, Regione Marche, Upi, comincia ora a prendere corpo. In cantiere già una decina di appuntamenti di dimensione nazionale. E Pesaro e Urbino sarà il territorio pilota per la misurazione dei nuovi indicatori del benessere, «per andare oltre il Pil». Un’operazione praticamente a costo zero. Perché solo 20mila euro verranno dall’ente di via Gramsci. Tutto il resto sarà coperto da sponsor locali e nazionali. E con il premio Oscar già calendarizzato, l’effetto traino sull’evento è scontato.