martedì 31 agosto 2010

Senigallia, tutto pronto per lo spettacolo di Michelle Hunziker alla Fenice



L'1 e il 2 settembre "Scusate... sto provando". Tutti gli orari della biglietteria

Arriva al Teatro La Fenice di Senigallia la data zero del nuovo show di Michelle Hunziker, in cartellone il prossimo 1 e 2 settembre.

Si tratta di una produzione della Ballandi Entertainment per la regia di Giampiero Solari , che avrà per titolo “Mi scappa da ridere” ma nella versione del debutto senigalliese verrà presentata come “Scusate… sto provando”.

Lo spettacolo è stato pensato e ideato da Riccardo Cassini, Francesco Freyrie, Piero Guerrera, Michelle Hunziker e dallo stesso Giampiero Solari, mentre le coreografie saranno di Bill Goodson, le musiche di Leonardo De Amicis , i costumi di Grazia Materia, l’impianto scenico e luci di Marcello Jazzetti e la regia video di Cristina Redini.

Lo spettacolo andrà in scena sul palcoscenico della “Fenice” mercoledì 1 settembre e in replica giovedì 2 , sempre con inizio alle ore 21,30.

Gli orari della biglietteria del teatro “La Fenice”
La biglietteria sarà aperta domenica 29 agosto dalle ore 17,30 alle 20,30 e nei due giorni successivi, lunedì 30 e martedì 31 agosto, sia dalle 10 alle 12,30 che nuovamente dalle 17,30 alle 20,30. Per quanto riguarda invece le due giornate degli spettacoli, cioè mercoledì 1 e giovedì 2, la biglietteria aprirà alle ore 16,30 e sarà naturalmente a disposizione fino all’inizio dello spettacolo.

lunedì 30 agosto 2010

Fano, il rapporto dell’uomo con la terra è il tema della V edizione della Fiera della Sostenibilità


Ben 10.000 presenze nel corso dell’edizione 2009. La Fiera della Sostenibilità, presentata oggi, lunedì 30 agosto nella Sala della Concordia in presenza dell’assessore alle politiche Ambientali, Giovanni Maiorano, si appresta ad inaugurare la quinta edizione che si terrà all’Istituto Comprensivo Padalino ed in Piazza Amiani dal 3 al 5 settembre 2010. Saranno 50 le associazioni che vi prenderanno parte con i propri stand nei 3 giorni di Fiera, dedicata quest’anno al tema del rapporto dell’uomo con la terra. Fiera che sarà inaugurata venerdì 3 settembre alle ore 19.00 nel Piazzale dell’Istituto Comprensivo Padalino con i saluti delle autorità. A seguire l’introduzione alla quinta edizione a cura della giornalista Andreina De Tommasi, l’aperitivo con degustazione di prodotti biologici a Km 0 e intrattenimento musicale con il Duo Picaflor (Elena Giri-flauto, Monica Micheli, arpa), alle 21.00, nella Chiesa Sant’Arcangelo. Presentazioni di libri, spettacoli teatrali, convegni, spettacoli musicali, proiezione di cortometraggi, questo e molto altro è la Fiera della Sostenibilità organizzata dall’associazione Rees Marche che da quest’anno ha anche un occhio di riguardo nei confronti delle neo mamme con l’inaugurazione dell’angolo allattamento e cambio pannolino.

Urbino rende omaggio al maestro della ceramica Guerrino Tramonti, con una importante mostra retrospettiva


ACCADEMIA RAFFAELLO – URBINO

GUERRINO TRAMONTI
Ceramiche in terra d'Urbino, 1930-1970

Urbino, Casa natale di Raffaello - Bottega Giovanni Santi
2 - 30 settembre 2010

a cura di Gian Carlo Bojani

Urbino rende omaggio al maestro della ceramica Guerrino Tramonti (Faenza 1915–1992), con una importante mostra retrospettiva presso la Casa natale di Raffaello. Un luogo che rappresenta l'eccellenza dell'arte tout-court, dove l’artista avrebbe certamente avuto piacere di esporre da vivo.
Dopo il successo della manifestazione tenutasi lo scorso anno al Museo di Palazzo Venezia a Roma, la mostra “Guerrino Tramonti. Ceramiche in terra d’Urbino, 1930-1970”, allestita dal 2 al 30 settembre 2010 nelle prestigiose sale espositive della Bottega di Giovanni Santi, testimonia un grande e ulteriore riconoscimento per
Tramonti, ceramista, scultore e pittore fra i più affermati in Italia nel XX secolo.
Promossa dall’Accademia Raffaello in Urbino in collaborazione con la Fondazione Guerrino Tramonti in Faenza, che dopo la scomparsa dell’artista ne tutela e custodisce le opere, l’esposizione a cura di Gian Carlo Bojani mette in risalto il periodo più fecondo dell’attività del maestro, tra gli anni Trenta e Sessanta. Un quarantennio caratterizzato da una produzione inesauribile e impetuosa, nota per le sue inconfondibili atmosfere decorative, nell’ambito della quale sono stati riuniti più di sessanta capolavori, tra sculture in terrecotta e ceramiche, in particolare maioliche e grès porcellanato.
Il corpus centrale dell’esposizione è inoltre arricchito da alcuni tra i suoi numerosi dipinti, per una indicazione di confronto con il segno pittorico, che sarà invece interesse prevalente dell’artista negli anni successivi al 1970.
Guerrino Tramonti è artefice di qualità fin dagli anni giovanili; esce dalla Regia Scuola di Ceramica di Faenza, dove impara a conoscere i colori dal maestro faentino Anselmo Bucci, e dove lo scultore Domenico Rambelli, tra gli insegnati, diventa punto di riferimento per il suo futuro artistico. Inizia ad esporre dall’età di quindici anni e, già vincitore di numerosi premi d’arte, approda negli ambienti artistico-culturali della capitale negli anni Quaranta. Fino agli anni Cinquanta, rimane sodale dell'ambiente romano più qualificato, con personalità come Libero De Libero, Leonardo Sinisgalli, il principe Massimo, e l'editore d'arte De Luca che nel 1956 pubblica la sua monografia, nella collana “Artisti d’oggi”.
Dopo i primi studi scolastici, Tramonti ha sempre condotto la sua ricerca creativa da autodidatta, fuori dai canoni accademici, allargando i suoi orizzonti alla scultura e alla pittura, in linea con il clima di “sintesi delle arti” dell’epoca. Ed è per altro nota l’assidua frequentazione di artisti come Arturo Martini, conosciuto in Liguria nel 1938 - quando lavora presso la manifattura “La Casa d’Arte Agnino & Barile” di Albisola - , Filippo de Pisis a Venezia, dove vive dal 1944 al 1947, e Franco Gentilini, amico d’infanzia a Faenza e poi rincontrato a Roma.
Tramonti si dedica alacremente e instancabilmente al suo lavoro per tutta la vita e raggiunge una compiutezza espressiva assolutamente unica e personale che, apprezzata da subito dalla critica e consacrata dall’interminabile quantità di mostre e rassegne collettive e personali, gode a tutt’oggi di fama internazionale.
Il percorso della mostra in terra di Urbino, propone le opere più rappresentative dei quattro periodi fondamentali della carriera artistica di Guerrino Tramonti, suddivise nelle sale espositive della Bottega Giovanni Santi nella Casa di Raffaello.
Il primo periodo è quello delle opere a tutto tondo, risalente agli anni Trenta e Quaranta, sotto l'influenza di Arturo Martini e nel clima novecentesco della ripresa archeologizzante, soprattutto d'impronta etrusca, come dimostrano il bronzo Cantilena (1940-44) e significative sculture in terracotta smaltata e dipinta.
Il secondo periodo, risalente al secondo dopoguerra, si manifesta invece nel duplice aspetto di rivestimenti a lustro – in cui a Faenza c'era il grande exploit di maestri come Pietro Melandri e Riccardo Gatti – e nella creazione di maioliche a grossi spessori di smalti, con decorazioni e forme di gusto "primitivo", sull’esempio del maestro Guido Gambone, esaltato da Tramonti come il massimo ceramista del XX secolo.
Si trovano qui esposti i bellissimi vassoi, definiti dalla critica “antichissimi e moderni allo stesso tempo”, che Tramonti realizza con semplici colori – azzurro, giallo, rosso, bianco - e sempre in stretto legame con le ragioni naturali per cui l’arte della ceramica è nata. I suoi piatti e vassoi si possono attaccare ai muri, ma si possono tranquillamente impiegare per l’uso domestico o tenere sul tavolo fra i libri, riconducendoli così al loro uso originario. In questa sala si possono inoltre ammirare due opere rarissime: due ciotole in terracotta decorata a firma dell’amico Franco Gentilini, eseguite dalla bottega Tramonti.
La terza fase del percorso artistico di Tramonti è legata alla sperimentazione da lui avviata alla Scuola d’Arte Francesco Antonio Grue di Castelli, nei primi anni Cinquanta, con una nuova figurazione sulla linea dalle iconografie del Neocubismo, Astrattismo e Primitivismo. Ricerca che porta alla realizzazione presso la scuola di un soffitto composto da 356 tavelle maiolicate con decorazioni policrome. Opera presentata e premiata alla Decima Triennale di Milano nel 1954, che costituisce la versione contemporanea della cosiddetta “Sistina della ceramica”, il seicentesco soffitto maiolicato della Chiesa di San Donato di Castelli d’Abruzzo.
Questo periodo è rappresentato in mostra dai grandi dischi decorativi, invetriati con craquelures, tra cui spiccano la bella Donna con pera (1969-76) e geometriche nature morte. Come sostiene il curatore Bojani: “Sono ceramiche ove si ripresentano quei richiami dell’arcaismo mediato collegatisi stavolta anche alle semplificazioni compositive di un Pablo Picasso, e in un’ottica di riduzione post-cubista rivolta all’alto “decorativismo” di un Gorge Braque. Ma in questa mimesi primitivista dai suddetti maestri, Tramonti ben presto fa confluire l’arcaismo della pittura medioevale catalana, da un viaggio epifanico che in quegli anni compiva in Barcellona assieme a Franco Gentilini. Di allora – ad iniziare dal 1953 – è l’ideazione delle prime grandi forme circolari (…) con l’annullamento di ogni suggestione prospettica e quegli espressionisti tocchi di rosso alle guance, assieme – e qui è una soluzione della tecnica che trasmuta in linguaggio estetico – a quella grossa invetriatura cavillata che fa assumere alla ceramica inedite valenze illusionistiche come figure galleggianti in un acquario, con suggestioni da mosaici bizantini, da vetrate gotiche, da smalti “cloisonnés”.
In ultimo, vediamo esposte le raffinate ceramiche che richiamano l’arte orientale di Cina, Corea e Giappone, ma che venivano rivissute con il purismo formale del design molto in voga fra gli anni Sessanta e Settanta in Europa.
Un’essenzialità che ha portato Tramonti a scegliere il grès, materia orientale i cui risultati non dipendono soltanto dalla cottura ad elevata temperatura, ma anche dall’impasto. Definito “porcellana tenera” il Grès si presta al felice connubio di forma e colore. “Quando faccio una forma – dice l’artista – io penso a una scultura”. Sono opere costruite tutte in blocco e per ogni forma sono scelti gli smalti adatti: i veri colori del grès ovvero il bianco, il bruno piombo (detto nero), il bleu, il verde e la gamma dei cinesi.
Nel soppalco che affaccia sulla seconda sala del percorso espositivo, si trovano allestiti, a corredo, alcuni dei dipinti a cui Tramonti si dedica dagli anni Settanta in avanti. Dopo gli innumerevoli successi ottenuti con le arti del fuoco, l’artista decide infatti di abbandonare la ceramica, in particolare le tecniche ad alta temperatura, perché riteneva “di non poter andare oltre a quello che avev(a) raggiunto”. Le composizioni pittoriche sono da ammirare accostate alla sua produzione di ceramista poiché in esse ritornano le sue più celebri iconografie, tra “arcaismi”, elementi di post-cubismo e surrealismo, oltre a rapporti cromatici e forme plastiche ispirati a Fernand Leger, che egli aveva ammirato in Costa Azzurra.
La mostra riassume dunque al meglio l’interpretazione materica e policroma di Guerrino Tramonti che si impone sempre con forza, mostrando una personalità espressiva decisa a superare il passato e a rappresentare la contemporaneità con una impronta mediterranea graffiante e raffinata più che mai attuale.
Così scriveva l’amico Enzo Tortora in occasione della mostra alla Galleria Mariani di Ravenna nel 1974: “Tramonti ha trovato una sua sigla inconfondibile, dopo una ricerca accanita: poche volte m’è capitato in sorte di assistere, da “dietro le quinte” al travaglio di un’opera di pittura. Ora che lo conosco, fiuterei i suoi quadri tra mille: c’è dentro fino al collo. I suoi gatti, le sue nuvole, le sue forme che s’alzano in un volo nuovo, liberatorio: aquiloni che si portano dietro anni ed anni d’esperienze vissute fino alla crudeltà con se stesso. Come quella, estrema, di firmare “Tramonti” il lavoro di un pittore che “sorge”. O che risorge, se volete. Ma che, comunque, durerà”.
Catalogo a cura di Gian Carlo Bojani con introduzione del Presidente dell’Accademia Raffaello, Giorgio Cerboni Baiardi e un testo critico di Anna Cerboni Baiardi, docente all'Istituto di Storia dell'Arte dell'Università Statale di Urbino.

giovedì 26 agosto 2010

Marzocca, distruggete quei Mas!



Venerdì 27 agosto alle 21.15 alla Spiaggia di Marzocca una serata per ricordare un importante episodio della Grande Guerra
Arriva a Senigallia l'appuntamento della rassegna "Lezioni di storia", una serie di cinque incontri promossi dalla Provincia di Ancona per rivivere eventi e fatti cruciali della nostra storia. Venerdì 27 agosto, alle 21.15 presso il monumento eretto sul Lungomare Italia di Marzocca, si terrà la rievocazione di un evento che risale alla 1° guerra mondiale: lo sbarco di un commando austriaco sulla spiaggia di Marzocca la notte del 4 aprile del 1918.

Massimo Coltrinari, studioso di storia locale, e Marco Gemignani, dell'Accademia navale di Livorno, presentano tstimonianaze inedite per ricordare l'episodio della Grande Guerra in Adriatico, con il tentativo di catturare o distruggere i Mas nel Porto di Ancona. Perchè i vertici della marina asburgica tentarono una impresa così rischiosa? Le motivazioni del progetto, la sua esecuzione fino all'epilogo dorico e gli sviluppi successivi saranno inquadrati all'interno della grande storia della guerra in Adriatico rievocando così le imprese dei mezzi veloci della Regia marina.

Massimo Coltrinari - studioso di storia locale
Si occupa da tempo di tematiche relative alla storia militare. E' direttore della rivista "Il secondo risorgimento d'Italia" e cultore della materia per la cattedra di geografia politica-economica dell'Università La Sapienza. Ha pubblicato, tra l'altro, L'8 settembre in Albania (2009) e La divisione Perugia. Dalla Tragedia all'oblio (2009).

Marco Gemignani - accademia navale di Livorno
Nato a Viareggio nel 1966, è autore di una novantina di pubblicazioni in Italia e all'esterro, tra cui quattro opere monografiche di storia navale e quaranta saggi e articoli su diversi periodici, alcuni dei quali relativi all'impiego dei Mas. Docente di Storia navale all'Accademia navale di Livorno, è membro da anni della Società di storia militare e ha partecipato come relatore a numerosi convegni anche di carattere internazionale.

Bruno d'Arcevia a Senigallia



Venerdì 27 agosto alle ore 21.30 alla Rotonda incontro con il pittore marchigiano
Senigallia e la Rotonda tornano a proporsi come osservatorio privilegiato dell’arte contemporanea. Venerdì prossimo, alle 21 l’ospite d’onore sarà uno dei protagonisti della pittura italiana di fine Novecento: Bruno d’Arcevia, un marchigiano tanto legato alla sua terra che ha voluto prendere come nome quello della città natale, dove è nato il 21 ottobre 1946.

Ha frequentato il Liceo Artistico e la facoltà di Architettura a Roma, città dove vive e lavora. Lunga e affascinante è la vicenda artistica che lo ha portato a divenire un caposcuola. La formula prescelta per introdurre gli incontri d’arte alla Rotonda a Mare è quella del faccia a faccia di Bruno d’Arcevia con il prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Museo d’arte moderna di Senigallia. “Per capire l’arte contemporanea “ - afferma il prof. Schiavoni, assessore alla cultura - “è necessario conoscere gli artisti, saperne valutare l’avventura estetica e le opere”. Così alla Rotonda si apre con l’intervista del prof. Bugatti, poi si inaugura una mostra di significative opere, allineata con la collaborazione della Galleria Arearte. Inoltre, nel corso dell’intervista scorreranno le fotografie di Bruno d’Arcevia scattate recentemente per il corso di fotogiornalismo.

Chi è Bruno d'Arcevia
Bruno d’Arcevia è stato allievo di Franco Cannilla e ha utilizzato laminati plastici. E’ alla fine degli anni Sessanta che ha iniziato un genere di pittura in clamoroso contrasto con le logiche dell'Avanguardia. Tra il 1975 e il 1977 ha ricevuto numerosi inviti ufficiali da parte di musei Francesi e nel 1978 ha svolto la sua attività in Venezuela per eseguire, tra gli altri, i ritratti del senatore Romulo Betaucourt e del presidente della Repubblica Carlos Andrè Perez. Ma come fa un pittore pur bravo a iscriversi nella storia dell’arte come caposcuola? Tra il 1982 e il 1983 Bruno d’Arcevia ha dato vita insieme al critico Giuseppe Gatt al movimento della Nuova Maniera Italiana, movimento che ottenne già nel 1986 vasto riconoscimento alla XI Quadriennale d'Arte di Roma. Nel 1988 gli venne allestita una serie di mostre negli Stati Uniti. Ha realizzato opere splendide ed imponenti come l’affresco per il Santuario San Francesco di Paola e grandi tele ad olio.

A sottolineare l’importanza dell’evento dell’incontro con Bruno D’Arcevia alla Rotonda oltre all’assessore Stefano Schiavoni e al direttore del Musinf, ci saranno Vincenzo Bianchi, Presidente Onorario Fondazione Internazionale Brancusi, Renato Galbusera, Accademia Belle Arti di Brera, Maria Jannelli, Liceo Artistico di Brera, Guglielmo Vecchietti Massacci, Accademia Belle Arti di Bologna, Isabel Permanyer, Accademia Belle Arti di Bologna.

Museo del Balì, a grande richiesta torna "Caccia alla scienza!"



Sabato 28 agosto 2010 - A grande richiesta torna "Caccia alla scienza!"


Sabato 28 agosto 2010, al Museo del Balì si fa il bis con "Caccia alla scienza!" la caccia al tesoro scientifica che ha riscosso tantissimo successo nella prima edizione.


Durante il gioco, l'intera Villa e il suo parco saranno il "territorio di caccia" per bambini e ragazzi, dagli 8 ai 13 anni, che dovranno portare a temine una missione con l'aiuto di alcuni tra i più grandi scienziati del passato.


Aiutati dall'atmosfera notturna e coinvolti dagli attori del Teatro delle Fragole, i giovani partecipanti avranno così la possibilità di divertirsi in maniera intelligente.


Prenotazione obbligatoria anticipata entro le 12:00 del 28 agosto. Biglietto unico € 5,00.


Scarica il decalogo con tutte le informazioni per partecipare alla "Caccia alla scienza!"(formato pdf)


La caccia al tesoro chiude le "Notti insolite al Balì" e il programma del museo per l'estate 2010.


Dalla prossima settimana il Museo del Balì tornerà ad essere aperto tutt le domeniche e i festivi.



Informazioni
www.museodelbali.org
Tel. 0721 892390

martedì 24 agosto 2010

Ancona, Festival Internazionale Adriatico Mediterraneo


Adriatico Mediterraneo Festival è qualcosa di più di una manifestazione artistica.
E’ una questione di identità culturale del nostro territorio e della sua città capoluogo, Ancona.

Perché il Festival è parte di un progetto culturale, di spessore internazionale, che vuole contribuire a disegnare nuovi scenari di integrazione e coesione, attraverso il dialogo tra i Paesi del bacino Adriatico-Mediterraneo e dell’Area Balcanica.

L’idea è quella di un confronto e scambio culturale “diffuso”, che sappia rappresentare una pluralità di espressioni artistiche, ma che, soprattutto, sia in grado di realizzare e rafforzare reti territoriali di cooperazione culturale.

In un mondo in continuo movimento, nel quale il rapporto con l’altro rappresenta la capacità di esprimere una democrazia sociale e solidale, la cultura riveste un ruolo fondamentale. E’ uno straordinario strumento di comprensione e di inclusione sociale.


Festival Internazionale Adriatico Mediterraneo
━━━━━━━━━━━━━━━━━━━━
Il Festival si tiene ogni anno intorno alla prima settimana di settembre ad Ancona che, per l’occasione, diventa una vera capitale culturale dell’Adriatico, ospitando artisti provenienti dai Paesi del bacino Adriatico e Mediterraneo.

28 AGOSTO / 5 SETTEMBRE 2010

━━━━━
28 AGOSTO
━━━━━
• ore 18.00 - Cittadella - Sede Segretariato Iniziativa Adriatico Ionica
INAUGURAZIONE FESTIVAL 2010
Consegna Premio Adriatico Mediterraneo per la Pace tra i Popoli 2010 a Padre Armando Pierucci

• ore 20.00 - Mole Vanvitelliana
INAUGURAZIONE - Altre storie sullo stesso mare
28 agosto | 5 settembre 2010 | orario 17.00 - 24.00
Una mostra, un percorso che si snoda in quattro esposizioni:
- MEDITERRANEO, 2000 ANNI DOPO
- GENTE DI ISTANBUL
- TRA MISERIA E SPLENDORE
- STORIA E IDENTITÀ DEL POPOLO ALBANESE

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA DI AMBROGIO SPARAGNA (musica popolare italiana)
Ospite speciale JAZMIN SANNINO (Turchia)

• ore 23.00 - Pinacoteca
HARP DANCES
con Floraleda Sacchi e Monica Sanchez (recital di arpa e nacchere)

• ore 23.30 - Piazza della Repubblica
BANDA OLIFANTE (ensemble di fiati e percussioni)

━━━━━
29 AGOSTO
━━━━━

• ore 11.00 - Galleria Dorica
DAL QUADERNO BLU
Presentazione del libro con Asmae Dachan

• ore 18.00 - Mole Vanvitelliana
INAUGURAZIONE - JASAD, the arab body
29 agosto | 26 settembre 2010 | orario 17.00 - 24.00
Saranno presenti la poetessa Joumana Haddad e le artiste Ninar Esber e Sama Alshaibi.

• ore 19.30 - Arco di Traiano
ANTONIO DEL SORDO in concerto

• ore 20.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
Oltre la legge del sangue
LA BESA DI LUÇE - Proiezione film di Turi Finocchiaro e Nathalie Rossetti

• ore 21.00 - Cortile Mole Vanvitelliana
VIVERE PER ADDIZIONE E ALTRI VIAGGI
Uno spettacolo di Carmine Abate con l’accompagnamento musicale di Cataldo Perri

• ore 23.00 - Pinacoteca
MEDITERRANEUS
Duo Arcobaleni in concerto / Silvia Belfiore: pianoforte / Maurizio Ben Omar: percussioni

• ore 23.30 - Lazzabaretto
GATTAMOLESTA in concerto

━━━━━
30 AGOSTO
━━━━━

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
TABU'
Incontro con JOUMANA HADDAD

• ore 19.30 - Arco di Traiano
A CONDUZIONE FAMILIARE
Ambaradan in concerto

• ore 20.30 - 22.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
ALONE (Issiz Adam, 2008) di Çağan Irmak - 113'
Film in lingua turca con sottotitoli italiani.

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
BANDA DI PIAZZA CARICAMENTO in concerto

• ore 23.00 - Pinacoteca
DUO SOLLINI-MARCANTONI in concerto

• ore 23.30 - Lazzabaretto
KORALIRA in concerto

━━━━━
31 AGOSTO
━━━━━

• ore 16.00 - Sala Didattica Mole Vanvitelliana
IL POPOLO DELLE AQUILE
Incontro su storia ed identità del popolo albanese

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
IL PENSIERO MERIDIANO
Incontro con FRANCO CASSANO - Università di Bari

• ore 19.00 - Partenza da Piazza Roma
STREET PARADE con la ZASTAVA ORKESTAR
Piazza Roma - Corso Garibaldi - Arco di Traiano

• ore 19.30 - Arco di Traiano
UARAGNIAUN in concerto

• ore 20.30 - 22.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
THE STORM (Bahoz, 2008) di Kazım Öz - 155'
Film in lingua turca con sottotitoli italiani

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
MILAGRO ACUSTICO in concerto

• ore 23.00 - Pinacoteca
ANTONIO COCOMAZZI - piano solo

• ore 23.30 - Lazzabaretto
ZASTAVA ORKESTAR in concerto

━━━━━━━
01 SETTEMBRE
━━━━━━━

• ore 17.00 - Parco del Passetto
LETTURE IN RIVA AL MARE, FAVOLE PER BAMBINI
a cura del Teatro del Canguro

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
ITALIENI: voci di nuovi italiani
LE SFIDE DEL GIORNALISMO NELL'ITALIA INTERCULTURALE
Insieme a Francesca Spinelli redattrice di Internazione e con la partecipazione di Tahar Lamri, Gabriella Kuruvilla, Mihai Mircea Butcovan e Chang Yafang

• ore 19.30 - Arco di Traiano
DARKO NIKCEVIC, SRDAN BULATOVIC & GLIGOR DJURICKOVIC in concerto

• ore 19.30 - Molo Lazzabaretto
READING ANTIRAZZISTA
con Mihai Mircea Butcovan, Gabriella Kuruvilla, Tahar Lamri, Chang Yafang

• ore 19.30 - Mole Vanvitelliana
MALACARNE. Una storia di mafia
Regia: Tiziana Marsili Tosto
Drammaturgia di Tiziana Marsili Tosto e Giulia Zenni
Lo spettacolo è preceduto dalla proiezione della videointervista alla giudice Alessandra Camassa del team di Paolo Borsellino (ore 19.30).

• ore 20.30 - 22.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
LE TRE SCIMMIE (Üç Maymun, 2008) di Nuri Bilge Ceylan - 109'
Film in lingua italiana.

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
BOBAN E MARKO MARKOVIC ORKESTAR in concerto

• ore 23.00 - Pinacoteca
TRIO ELACHIM in concerto

• ore 23.30 - Lazzabaretto
MONISTRA in concerto

━━━━━━━
02 SETTEMBRE
━━━━━━━

• ore 17.00 - Parco del Passetto
LETTURE IN RIVA AL MARE, FAVOLE PER BAMBINI
a cura del Teatro del Canguro

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
COSI' IN CIELO COME IN TERRA
Presentazione del libro con Don Andrea Gallo

• ore 19.00 - Legatoria Librare - Via S. Pietro 9
MARE MOSTRUM 2
Opere di Allegra Corbo, Lorenzo Bartolucci, Hernan Chavar, Serena Vallese, Run e Nicola Alessandrini.
Mostra aperta fino al 30 settembre - dal 2 al 5 settembre dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle ore 17.00 alle 24.00 - negli altri giorni stesso orario ma chiusura nel pomeriggio alle ore 19.30.

• ore 19.30 - Arco di Traiano
LECHAIM TRIO in concerto

• ore 19.30 - Mole Vanvitelliana
MALACARNE. Una storia di mafia
Regia: Tiziana Marsili Tosto
Drammaturgia di Tiziana Marsili Tosto e Giulia Zenni
Lo spettacolo è preceduto dalla proiezione della videointervista alla giudice Alessandra Camassa del team di Paolo Borsellino (ore 19.30).

• ore 20.30 - 22.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
AUTUMN (Sonbahar 2008) di Özcan Alper - 106'
Film in lingua turca con sottotitoli italiani.

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
ESISTENZA, SOFFIO CHE HA FAME
Parole e musiche ispirate a Qohélet e altri testi sacri

• ore 21.30 - Mole Vanvitelliana
INCONTRO con SALVATORE BORSELLINO (dopo lo spettacolo Malacarne)

• ore 23.00 - Pinacoteca
DANIELE DI BONAVENTURA in concerto

• ore 23.30 - Corte Mole Vanvitelliana
TIRANA DREAM in concerto

━━━━━━━
03 SETTEMBRE
━━━━━━━

• ore 17.00 - Parco del Passetto
LETTURE IN RIVA AL MARE, FAVOLE PER BAMBINI
a cura del Teatro del Canguro

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
METTI IL DIAVOLO A BALLARE
Presentazione del libro con Teresa De Sio

• ore 18.30 - white.fish.tank - Via Luigi Albertini 9
GEMELLE IDENTICHE
3 Settembre | 16 Settembre
Inaugurazione dell'installazione di Ljudmilla Socci.
Giovedì, Venerdì e Sabato dalle 17.30 alle 20.00
Sabato dalle 11.00 alle 13.00

• ore 19.30 - Arco di Traiano
ZANCHINI-GERI QUARTET in concerto
“Tribute to Django”

• ore 19.30 - Mole Vanvitelliana
MALACARNE. Una storia di mafia
Regia: Tiziana Marsili Tosto
Drammaturgia di Tiziana Marsili Tosto e Giulia Zenni
Lo spettacolo è preceduto dalla proiezione della videointervista alla giudice Alessandra Camassa del team di Paolo Borsellino (ore 19.30).

• ore 20.30 - 22.30 - Teatro Studio Mole Vanvitelliana
CROSSING THE BRIDGE – The sound of Istanbul (2005) di Fatih Akin - 90'
Film in lingua italiana.

• ore 21.00 - Corte Mole Vanvitelliana
TERESA DE SIO in concerto

• ore 23.30 - Lazzabaretto
ORCHESTRA BAILAM in concerto

━━━━━━━
04 SETTEMBRE
━━━━━━━

• ore 11.00 - Galleria Dorica
ONDA D'ABISSO - AA.VV.
Presentazione dell’antologia a cura di Alessandro Morbidelli

• ore 17.30 - Spazio Incontri Mole Vanvitelliana
La letteratura migrante senza veli
SCRITTRICI MUSSULMANE SI RACCONTANO IN ITALIANO
con Sumaya Abdel-Qader e Sara Hejazi

• dalle ore 18.00 alle 23.30 - Palazzo del Capitano
VISITA AL PALAZZO DEL CAPITANO E AL PLANETARIO
Apertura straordinaria e visita gratuita del Palazzo e del Planetario
Palazzo del Capitano, ingresso dal lato Porto

• ore 18.30 - Scalinata Piazza Roma
DARAMAD - Oriente in movimento
Danze della tradizione egiziana, danze ispirate alla danza mediorientale e danze di ricerca.

• ore 19.00 - 21.00 - Via degli Orefici
BETWEEN SAO PAOLO AND TIRANA: ANCONA
Performance interattiva
Coordinatori progetto: Snjezana Premus e Miha Horvat – Sonda (Slovenia)
Co-autrice e performer: Rebecca Murgi

• ore 19.30 - Arco di Traiano
FRANCESCO LOCCISANO GROUP in concerto

• ore 21.00 - Piazza del Plebiscito
ORCHESTRA DI FIATI CITTA' DI ANCONA

• ore 21.00 - Arco di Traiano
NABIL OTHMANI in concerto

• ore 22.00 - Piazza della Repubblica
OFFICINA ZOE' & SKADDIA in concerto

• ore 23.00 - Cortile Mole Vanvitelliana
DARAMAD - Oriente in movimento
Danze della tradizione egiziana, danze ispirate alla danza mediorientale e danze di ricerca.

• ore 01.00 - Corte Mole Vanvitelliana
KEF KEF in concerto

• ore 01.00 - Lazzabaretto
FRANCESCO LOCCISANO GROUP in concerto

• ore 02.00 - Porta Pia
JAM SESSION MUSICISTI NOTTE MEDITERRANEA
Tutti i gruppi coinvolti nella serata, improvviseranno fondendo i loro suoni, le loro esperienze e creando con i loro strumenti piacevoli melodie impreviste.

━━━━━━━
05 SETTEMBRE
━━━━━━━

• ore 11.00 - Galleria Dorica
STORIE AL MARGINE. Il XVII secolo tra l'Adriatico e i Balcani
Presentazione del libro con Tommaso Giancarli

• ore 11.00 - Duomo
CONCERTO D'ORGANO di PADRE ARMANDO PIERUCCI

• ore 18.00 - Sinagoga
BETÀM SOUL
La voce della poesia e delle canzoni yiddish

• ore 19.00 - Mole Vanvitelliana - Sala didattica
TRACCE DI G2
Le seconde generazioni negli Stati Uniti, in Europa e in Italia
A cura di Gabriele Sospiro

• ore 21.30 - Area del Porto
CARMEN CONSOLI IN CONCERTO SULL'ACQUA
Evento unico sul pontone Ilma ancorato in mezzo al mare, un’inedita produzione della “cantantessa” dedicata al Festival Adriatico Mediterraneo.

---------

Tutti gli appuntamenti in programma sono ad INGRESSO GRATUITO tranne dove indicato diversamente.

In caso di maltempo gli eventi previsti all’Arco di Traiano si terranno indicativamente al Teatro Sperimentale, gli eventi alla Corte della Mole Vanvitelliana si terranno indicativamente al Teatro delle Muse, gli appuntamenti del Molo Lazzabaretto si terranno indicativamente al Teatro delle Muse.

Il programma può subire delle variazioni, per avere aggiornamenti e informazioni in tempo reale sui cambi di programma, visita il sito www.adriaticomediterraneo.eu

Durante le giornate del Festival, in alcune location verranno allestiti stand enogastronomici e degustazioni di vini.

lunedì 23 agosto 2010

“Poesia Bianca” di Simone Massi chiude la rassegna “CinemaAmare” a Senigallia



Il cinema di Simone Massi chiude la bella rassegna “CinemaAmare” a Senigallia (AN), mercoledì 25 agosto alla Rotonda a Mare, ore 22. Sarà presente l’autore. Interverrà l’assessore alla Cultura del Comune di Senigallia Stefano Schiavoni.


Poesia Bianca di Simone Massi
La rassegna “CinemaAmare” ha riscosso notevole apprezzamento di pubblico, sempre entusiasta, e promette di diventare uno degli appuntamenti fissi dell’agenda estiva di Senigallia.
Il cartellone di proiezioni ha avuto inizio il 9 agosto e ha avuto soprattutto il merito di inaugurare un nuovo spazio urbano dedicato alla cultura. La serie di film d’autore proposta, a cura di David Murolo per la Mediateca delle Marche, nove pellicole attentamente selezionate per affrontare diversi generi (film d’autore, film di ispirazione musicale, animazione d’autore) e incontrare i diversi gusti del pubblico, senza tralasciare la qualità e l’intento fortemente culturale, è stata infatti ambientata nella insolita e suggestiva cornice del porto, nella zona della darsena turistica, lato nord, per poi concludersi con due appuntamenti, 22 e 25 agosto, all’interno della Rotonda.

Un cinematografo d’eccezione con fascino retrò impareggiabile, dove mercoledì 25 agosto la rassegna trova il suo coronamento con il cinema di Simone Massi, autore marchigiano di corti d’animazione che sta riscuotendo successo in ambito internazionale.

“Poesia Bianca” è un libro con una lunga intervista a Simone Massi condotta da Roberto Della Torre. Ultimo nato del “Quaderni Fondazione Cineteca Italiana”, “Poesia Bianca” è però anche una raccolta di 13 corti realizzati da Massi e un making of. I corti saranno dunque proposti alla Rotonda mercoledì.

Noto a livello internazionale, il marchigiano Simone Massi è uno dei più importanti autori di cinema d’animazione italiani. Con raffinatezza, tecnica e capacità poetica, l’autore in questa raccolta di 13 corti riesce a restituire l’identità e l’espressione di mondi e paesaggi anche umani, toccando vette di rara bellezza artistica ed emotività.


Poesia Bianca di Simone Massi
Nato a Pergola nel 1970, ha studiato cinema di animazione alla scuola d’arte di Urbino e dal 1995 realizza dei piccoli film di animazione. Suoi lavori sono stati selezionati nei Festival di tutto il mondo, Europa, Stati Uniti, Canada, Cina, Giappone e altri paesi asiatici, Emirati Arabi, Russia, Turchia fra gli altri, raccogliendo centinaia di riconoscimenti. Solo quest’anno gli sono state dedicate retrospettive nelle Marche, a Melzo (Melzo Film Festival), Varese (CortiSonici), Como (Festival del Cinema) e un programma speciale a Bologna per Cinema sotto le stelle. Quest’anno “Poesia Bianca” è stato presentato tra gli altri al Festival del Cinema d’arte di Bergamo, a Roma al Cinema Trevi, a Torino (Cinema Massimo), Abbiategrasso (Folletto 25603), Milano (La Scheggia), Varese (Cortisonici), Milano (Libreria del Mondo Offeso e Spazio Oberdan), al Festival del Cinema di Como.

La Rassegna Cinematografica è organizzata dal Comune di Senigallia, Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Mediateca Regionale delle Marche e con la Gestiport S.P.A.

Inizio alle 22. Ingresso posto unico 3 euro.

Il sito internet di Simone Massi: www.simonemassi.it

Per Info:
Infocittà: Numero Verde 800.211.537 oppure 071.6629328 – relazioni.pubbliche@comune.senigallia.an.it
Ufficio Turismo: 071.6629244 – turismo@comune.senigallia.an.it
Ufficio Cultura: 071.6629350 – puis04@comune.senigallia.an.it

Fano, appuntamento con la Fiera di S. Bartolomeo: 24, 25 e 26 agosto


Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con la Fiera di San Bartolomeo. La manifestazione fieristica, organizzata dall’Assessorato Attività Economiche e Commercio, è in programma nei giorni martedì 24, mercoledì 25 e giovedì 26 agosto nel lungomare di Sassonia e precisamente nelle seguenti vie:

- Viale Adriatico dove saranno presenti 121 posteggi

- Viale Dante Alighieri 100 posteggi

•Via Bramante 8 posteggi

per un totale di 229 posti da attribuire agli operatori del commercio ambulante. I produttori agricoli, venditori di aglio e cipolle che tradizionalmente caratterizzano la manifestazione, saranno collocati nel tratto terminale di Viale C. Battisti, angolo Via D. Alighieri. L'orario di vendita al pubblico sarà dalle ore 7,00 alle ore 24,00.

Dei 229 operatori presenti, il 15% è di Fano e provincia, mentre il resto giunge da altre province delle Marche, e da altre regioni italiane: Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Umbria, Lazio, Campania e Puglia.

Ben 175 posteggi sono stati assegnati con autorizzazione decennale, i restanti n. 54 posti sono stati assegnati sulla base di una graduatoria che l’Ufficio Commercio ha formato tra le domande pervenute entro il 26 giugno scorso, tenendo conto del più alto numero di presenze negli anni passati e consentendo in tal modo agli operatori di scegliere il posteggio più adatto alle loro esigenze, previo pagamento delle tariffe comunali che, per un posteggio di dimensioni medie (6x4 mt.) ammontano a euro 325,20 Iva compresa di cui 163,20 per illuminazione ed altri servizi e euro 162,00 per la Tosap. I 34 richiedenti posizionati in graduatoria in soprannumero rispetto alla disponibilità potranno partecipare all'assegnazione dei posteggi eventualmente assenti nel corso dei tre giorni di fiera.

L’attuale Fiera ha origini antichissime. Infatti in una raccolta di “bandi“ esistente presso la Biblioteca Federiciana se ne trovano diversi che la riguardano. Con il primo bando, in data 8 Aprile 1457, quando Fano era ancora soggetta al dominio della Signoria dei Malatesta, veniva indetta la Fiera per l’anno 1458 per un periodo di 15 giorni con decorrenza dall’11 al 26 Agosto. Con un altro curioso bando del 1500, per impedire il bagarinaggio delle cipolle che ancora oggi si usa vendere durante la Fiera, si faceva divieto a chiunque di comprare cipolle nel territorio di Fano allo scopo di rivenderle nei giorni di Fiera.

Senigallia, tradizionale Fiera di Sant'Agostino



Dal 27 al 30 agosto il centro storico si colora dei prodotti di oltre 500 bancarelle. La 546° edizione di questo attesissimo appuntamento dà l'arrivederci all'estate.
Torna come di consueto dal 27 al 30 agosto a Senigallia l’attesissimo appuntamento con la Tradizionale Fiera di Sant’Agostino, giunta quest’anno alla sua 546esima edizione.

La Storica Fiera di Senigallia, che contribuì nel passato a far conoscere la città in gran parte del mondo, rivive nel Centro Storico regalando ai visitatori tutta una serie di suoni e di suggestioni particolari. Un susseguirsi di bancarelle e di opportunità, un universo di voci e di colori attraverso cui la città riscopre la sua anima più vera. Sono più di 500 gli espositori che ogni anno prendono parte alla fiera, richiamando molti turisti e cittadini senigalliesi e del comprensorio.

Da visitare, in piazza del Duca gli stands della fiera biologica , mentre Piazza Manni ospiterà “Tra la terra e il mare”, vini, olii, formaggi e altre specialità delle valli del Misa, del Nevola e dell’Esino. Al Foro Annonario infine, dal 28 al 30 agosto dalle 16 alle 20, si svolgerà la fiera franca dei ragazzi .

Fiera Bio - 24^ edizione
L’ormai tradizionale “Fiera Bio” è giunta alla 23^ edizione e, come lo scorso anno, si svolgerà in piazza del Duca. Qualificati operatori nel settore del biologico, dal settore agricolo a quello della cosmesi presenteranno i loro prodotti. Ufficialmente presenti in fiera le associazioni Amab (Associazione Marchigiana Agricoltura Biologica) e Aiab (Associazione Italiana Agricoltura Biologica).

Tra la terra e il mare
Lo spazio espositivo “Tra la Terra e il Mare” si sposta nella prestigiosa cornice di piazza Manni. Gli agricoltori associati a C.I.A., Coldiretti e Copagri proporranno vini, olii, formaggi e altre specialità del nostro territorio. Uno spazio espositivo – sempre in piazza Manni – sarà riservato all’associazione “Terre di Frattula” e al comitato organizzatore della Festa dell’Olio Nuovo di Scapezzano che si svolgerà il prossimo mese di novembre. L’area espositiva “Tra la terra e il Mare” è realizzata con il contributo dell’Assessorato all’Agricoltura della Provincia di Ancona.

La storia della Fiera di Sant'Agostino
La Fiera di Senigallia raggiunse il massimo sviluppo nel XVIII secolo, in coincidenza con la decadenza economica dei vicini centri commerciali di Ancona e di Recanati. I motivi del successo andavano ricercati nel periodo di svolgimento, che cadeva in piena estate, nel quale le comunicazioni via mare erano le migliori e nella brevità della durata, circa 15 giorni, che consentiva ai mercanti di poter concludere i propri affari in un breve lasso di tempo. A tutela degli interessi dei mercanti a Senigallia nel '700 erano presenti numerosi Consolati esteri. Erano rappresentate diplomaticamente Austria, Danimarca, Prussia, Svezia, Belgio, Francia, Inghilterra, Turchia ed altri Stati. Ai forestieri, raggruppati per lo più secondo la nazionalità cui spesso corrispondeva una specializzazione mercantile, venivano assegnate aree e botteghe in affitto. Ancora oggi nel rione del Porto possiamo trovare, ad esempio, vie Cattaro, Siria, Samo, Corfù, Smirne, Rodi.

Pergola, anteprima di “Dance Immersion 2010”


Titolo: I don't believe in Fairy Tales anteprima di Dance Immersion 2010
Artisti: Joy Coroner (a.k.a. Domenico Buzzetti)
Cura: Jack Fisher
Luogo: Sponge living space, via Mezzanotte, 84 – 61045 Pergola (PU)
Coordinamento: Sponge ArteContemporanea
Inaugurazione: mercoledì 25 agosto 2010, ore 18.00
Comunicazione: m&f Comunicazione
Info: mfcomunicazione@gmail.com , fax: 0721 781714, + 39 339 4918011

E’ fissata per mercoledì 25 agosto l'anteprima di “Dance Immersion 2010” evento
dedicato alla danza e alle arti visive che animerà il comune di Cagli (PU) dal 27 agosto al 5 settembre. Il festival è diretto da Benilde Marini presidente dell'associazione culturale movimento & fantasia. L'ingresso sarà su invito o su prenotazione per un massimo di 41 persone.
Per l'occasione l'home gallery Sponge Living Space di Mezzanotte di Pergola (PU)
riaprirà straordinariamente i propri spazi chiusi temporaneamente per la pausa estiva.
Proporrà all'esterno la performance di Joy Coroner (a.k.a. Domenico Buzzetti) e
all'interno la collettiva Sponge Collection.
La sperimentazione musicale e la danza contemporanea si uniscono per dare vita a “I
don't believe in Fairy Tales”, performance di Joy Coroner, il quale ritorna dopo la
performance di apertura di “PERFECT NUMBER – 9 artisti, 9 curatori, 9 stanze, 9 project room, 9 personali” ultima mostra della stagione 2009/2010 della galleria.
La musica di Joy Coroner è caratterizzata da vari generi dell'elettronica contemporanea (breakcore, darkstep, dub, IDM, illbient) ma anche da strumenti suonati in diretta e da un sapiente uso di samples ed effetti.
“I don't believe in Fairy Tales” è una concept-performance di musica e danza sulla
contrapposizione tra la freddezza mentale che dovrebbe caratterizzare l'uomo
contemporaneo ed il lato sognatore ed emozionale che invece viene sempre più
trascurato.
L'evento a cura di Jack Fisher e il coordinamento di Sponge ArteContemporanea, si
terrà mercoledì 25 agosto dalle ore 19.00.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.spongeartecontemporanea.net

sabato 21 agosto 2010

Serra de' Conti: Nottenera 2010


NotteNera 2010_Il Viaggio - Si può non partire?

Sabato 21 agosto

ARTI SCENICHE
Marta Cuscuná - È bello vivere Liberi
Compagnia Dromosofista - El Cubo Libre!
...SemiVolanti - Pulmino Fiat Theatre
Trickster Teatro - Rapsodia per giganti
7/8 Chili - Buio
Helen Cerina - Senza tetto
Mercanti di Fuoco + Luigi Petrolini - Maia
Tamara Bartolini - LA CADUTA
Teatro Viaggiante + Bandino di Serra de´Conti - Flyers
Isabella Carloni e Simona Lisi - Deadlysins, In viaggio tra i vizi
Massimo Furlano- Viaggio a ritornare, forse per una volta ancora!
Javier Cura e Moss Beyon Juckes - Lo sguardo sospeso

MUSICA
Banda Koiné
Junior Band "Nicola Pieroni"
Lociverba
Musica per il cuore, la mente, l'anima
Cronofobia

ARTI VISIVE E CINEMA D'ANIMAZIONE
"TU"_Tenerezze Urbane - Messaggi in bottiglia + Aperitivo poetico per Tu
AzioneGradoZero - DeFlòro
Andrea Martignoni - Rassegna di corti animati da tutto il mondo
Morena Chiodi - Torretta Archeoclub
Simone Alessandrini - Canale Astrale
Andrea Massani - Prigionie di un fauno

EVENTI SPECIALI
Giorgio Sebastianelli e Mauro Pierfederici - Attraversando, le parole Letture ad ogni batter d’ora
Associazione Freedomountain a cura di Gianluca Romagnoli - Viaggio nella volta celeste
Katia Mazzillo e Cristiana Riccione - Eco reStyle
Anonimo (!) - Voci di strada
LABOTTO Libri e Altrove - Come ponte tra i paesi dei colori

ENOGASTRONOMIA
ass. VerdeAcqua, Legambiente - L'appetito vien viaggiando
ass. ProLoco - Cena a km0 + Aperitivo Nottenera
ass. CentroStorico - Viaggio nei Sensi
ExFrantoio - Pan di Serra e affettati

Nella notte del 21 agosto, le luci urbane si spengono e un intero paese accende la sua “NOTTENERA” di performance, “azioni tenere”, teatro di ricerca, teatro di strada, installazioni, circo, cinema di animazione, suoni, arti visive, concerti, laboratori. Per tutta una notte, illuminato solo da led ecologici e candele o fiaccole fin dal tramonto, il centro storico di Serra de' Conti (Marche – AN) accoglie il vagabondaggio di un pubblico che sceglie il proprio percorso di scoperta, guidato da poche indicazioni e dalla curiosità. Scoperta di un paese, di un territorio, di forme d'arte e di artisti. Le suggestioni sono molteplici e potenzialmente infinite. Il tema scelto quest'anno come fil rouge della IV edizione di “Nottenera” è quello del Viaggio, motivo ispiratore per i lavori site specific degli oltre 60 artisti chiamati a dar vita alla festa del 21 agosto e delle iniziative pubbliche che alimentano il percorso di elaborazione nei mesi precedenti. Questa edizione festeggia anche la nascita della pratica creativa quotidiana “Tu – Tenerezze Urbane” e ne ospita la prima azione: Messaggi in bottiglia.

“Nottenera” è infatti articolato per progetti, cicli di laboratori e residenze a partire da gennaio e culmina ogni anno in una grande festa finale, fatta di spettacoli ed eventi di varia natura concentrati tra gli spazi cittadini pubblici e privati del bellissimo borgo di Serra de' Conti. Il progetto e la direzione artistica sono a cura di Paula Carbini e Sabrina Maggiori.

“Nottenera” è realizzato dall'associazione TiVittori, con la collaborazione del Comune di Serra de’ Conti, Pro Loco di Serra de’ Conti e il sostegno di Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona (progetto CoHabitat 2010) e associazione Viva (Macerata).

info@nottenera.it
3332966574 - 3349278804
http://www.nottenera.it/

giovedì 19 agosto 2010

Giovanni Baglioni a Gradara. Un Tour Differente.



Sabato 21 agosto – ore 21,30 Rocca di Gradara

Il giovane chitarrista Giovanni Baglioni si esibirà al Castello di Gradara, sabato 21 Agosto alle ore 21.30. Baglioni si è affermato negli ultimi anni come uno dei nomi più interessanti nel panorama italiano della chitarra acustica solista contemporanea.
Il chitarrismo di Giovanni Baglioni è spettacolare, dotato di una forza narrativa ed
evocativa, nelle sue composizione originali spazia dal sapiente utilizzo del tapping (una delle tecniche da lui più utilizzate connotata dall’uso di entrambe le mani sulla tastiera della chitarra e dalla ritmica percussiva sulla cassa) all’impiego delle accordature alternative, agli armonici artificiali, all’uso della mano over the neck.
Nelle sue esibizioni sul palco crea un particolare legame con il pubblico, precede ogni brano con una coinvolgente introduzione in cui svela alcuni segreti del singolo pezzo attraverso veri e propri aneddoti personali, racconta se stesso e la propria storia musicale fatta di grande passione, impegno e studio. Valori positivi che oggi possono davvero fare la differenza.
Per il suo tour il giovane chitarrista romano ha scelto 12 Borghi Storici dando vita così a 12 serate di grande musica, in location di grande bellezza architettonica ed importanza storica e culturale tra cui il meraviglioso castello di Gradara.
Il tour di Giovanni Baglioni è organizzato con la collaborazione delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane (BCC Credito Cooperativo).
Ingresso gratuito.
In caso di maltempo il concerto sarà posticipato al giorno seguente.

mercoledì 18 agosto 2010

Fano, al Paese dei Balocchi interessanti roposte della Libreria Zazie


VADEMECUM DELLA CREATIVITA’

Per la qualità delle idee e delle esperienze

a cura di Alfredo Pacassoni

“La creatività non si racconta, si scopre”


Nel ricco ed interessante programma della manifestazione Il Paese dei Balocchi la Libreria Zazie sarà presente con alcune proposte per grandi e piccini.



Si parte giovedì 19 agosto alle 18,30 con un ingegnoso laboratorio didattico che prevede la realizzazione di una storia a fumetti ispirata alla favola di Pinocchio, interamente pensata e disegnata dai bambini sotto la guida di Giovanni Sorcinelli, illustratore, vignettista e cartoonist.



E mentre i bambini non mancheranno di mettere alla prova la loro fantasia, i genitori potranno partecipare all’incontro con Alfredo Pacassoni pedagogista che da sempre si è distinto per il suo impegno nel settore dell’educazione con progetti e apporti validi e innovativi.



L’occasione di incontro è il suo libro dal titolo Vademecum della creatività, una sorta di guida per migliorare la qualità delle idee e delle esperienze.



Il testo non vuole presentare delle ricette o soluzioni preconfezionate ma offrire a chiunque conoscenze e opportunità per far emergere e sviluppare le proprie facoltà di cercare e scoprire, di progettare e creare.

Immersi in un realtà contemporanea sempre più complessa e dove spesso mancano progetti chiari e organici ed iniziative efficaci per scoprire la creatività e l’innovazione che tutti noi siamo potenzialmente capaci di esprimere, Alfredo Pacassoni, ‘creativo’ come è, fornisce la possibilità di pensare, di fare e di … creare.



Il testo è un ottimo vademecum particolarmente rivolto all’attenzione di Dirigenti e Operatori nel settore dell’educazione e dell’informazione. Naturalmente il breve ma intenso saggio è anche un indispensabile guida per genitori e quant’altri siano interessati a qualificare le proprie relazioni, modalità di lavoro e di vita



Vi ricordiamo inoltre l'appuntamento in libreria alle ore 21.00 con Mimmo Franzinelli, autore del libro “ROCK & SERVIZI SEGRETI, Musicisti sotto tiro: da Pete Seeger a Jimi Hendrix a Fabrizio De Andrè" (Bollati Boringhieri, 2010).

martedì 17 agosto 2010

Fano, il Trio Dmitrij chiude “Musica a corte”


Ultimo appuntamento di Musica a Corte, mercoledì 18 agosto alle ore 21.15, nel Chiostro di Sant’Agostino si esibirà il Trio Dmitrij.

Henry Domenico Durante (violino), Alessandro Francesco De Felice (violoncello) e Michele Sampaolesi (pianoforte), proporranno musiche di Mendelssohn, Listz, Piazzolla.

Le 4 stagioni di Piazzolla, “Cuatro Estaciones Porteñe”, rappresentano uno dei più alti punti di incontro fra tango e tradizione musicale colta. Il tango esce dai limiti della coreografia, trasformandosi in musica da ascoltare e non da ballare.

Le Stagioni sono porteñe perché porteño è il tango delle origini, ossia nato nel porto, quello di Buenos Aires, ambiente naturale da cui il tango si sviluppa raccogliendo gli influssi internazionali: le danze ispaniche, sudamericane e africane.

Il riferimento alle stagioni è un pretesto artistico per affrontare colori, ritmi e strutture tipici della musica del Novecento.

Lirico e tagliente, angoloso e imprevedibile, aggressivo (“musica di rabbia”) lo stile di Piazzola è la vittoria degli opposti, nella quale alla dolcezza della poesia soffusa e indistinta fa da contrasto la modernità aggressiva.

Il concerto è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Fano, dall’Orchestra Sinfonica G. Rossini e dal Coro del Teatro della Fortuna M. Agostini.

Posto unico non numerato euro 5. E’ possibile prenotare telefonicamente al numero 0721.580094, dalle ore 9.00 alle ore 12.00.

Fano, un evento per celebrare Albert Camus a 50 anni dalla morte


“Albert Camus e l'Italia” è il titolo dell’incontro organizzato dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Fano in collaborazione con la Biblioteca Federiciana e la Libreria Zazie, in occasione dei 50 anni dalla morte dello scrittore, premio Nobel della letteratura nel 1957.

L'evento si svolgerà martedì 17 agosto alle ore 21,00 nella piazzetta del Teatro; relazionerà il Arnaud Corbic, professore di Filosofia a Parigi, autore di diversi testi su Camus e D. Bonhoeffer; l'attore Marco Florio leggerà alcuni testi di Camus; il corredo di immagini sarà curato da Piergiorgio Budassi, il coordimento da Graziano Ripanti.

Cagli, una miscela esplosiva di concerti con "Cagli delle Musiche"


A Cagli (PU), torna puntuale anche quest’anno, sabato 21 agosto, Cagli delle musiche, appuntamento magico dell'estate cagliese nel quale la musica accompagnerà il pubblico in un viaggio meraviglioso tra le vie, piazzette, angoli caratteristici del centro storico di una città sempre più accogliente, in una notte di fine estate.

L’evento ideato ed organizzato dalla Pro Loco di Cagli con il patrocinio del Comune e della Comunità Montana del Catria e Nerone, è cresciuto costantemente negli anni diventando ormai una tappa fissa per gli appassionati di musica e tantissimi turisti.

Dal 1996 Cagli delle musiche ottiene sempre un ottimo successo di pubblico e critica per la qualità del programma offerto e degli artisti presenti.

Anche quest’anno proporrà una miscela esplosiva di musica. Generi diversi si mescoleranno magicamente creando un’atmosfera unica e suggestiva.

Il pubblico nel suo girovagare tra piazzette, cortili e palazzi storici attraverso l’ascolto della buona musica potrà scoprire angoli caratteristici e ricchi di storia.

La XV edizione prevede la presenza di ben 9 gruppi musicali che suoneranno in contemporanea in luoghi e scorci caratteristici dell’affascinante centro storico cagliese, a partire dalle ore 21.

Si spazierà dalla musica classica al folk, dal rock alla musica barocca e non solo.

Il sipario calerà in piazza Matteotti in tarda serata con un grande concerto finale.



Programma

Ore 21 – Piazza Matteotti: Solstizio Mediterraneo – Pizzica Barocca

Ore 21.30

Cortile Palazzo Comunale: Gold Rush Trio

Cortile Berardi – Mochi Zamperoli: Variazioni sul tango

Teatro Comunale: Musicaparole – Musiche Italiche Irlandesi & Scozzesi

Chiostro di San Francesco - Quartet Jazz Ensamble

Chiesa di San Francesco - Trio Barocco a San Francesco

Giardinetti Comunali – Folli Folletti Folk

Chiesa di San Giuseppe: Arpeenonsolo – “Dialogue” conversazioni tra arpe e salteri

Piazzetta Siccardi – Gatto Rosso Dixieland Band

Ore 23.30 – Piazza Matteotti: Michele La Paglia e i Drum Kore – I tamburi del cuore, suoni e ritmi dal mondo





Per informazioni: Associazione Turistica Pro Loco Cagli (0721.787457)

lunedì 16 agosto 2010

Senigallia, spettacolo pirotecnico sul mare



Mercoledì 18 Agosto dalle ore 22,30 si alzerà dal Molo di Levante uno spettacolo di luci e colori sul mare per rendere magica la notte senigalliese
Ritorna mercoledì 18 agosto uno degli appuntamenti più attesi della stagione estiva: il grande spettacolo pirotecnico sul mare. E’ l’appuntamento più tradizionale dell’estate, con un’esplosione di luci e di colori per rendere magica la notte senigalliese. Dalle ore 22.30 cittadini e turisti affolleranno la spiaggia di velluto e potranno seguire dal mare lo spettacolo dei fuochi che disegnerà nel cielo un’inedita armonia di luci. La manifestazione di quest’anno si annuncia ancora più ricca di sorprese ed effetti spettacolari.

•In caso di cattivo tempo lo spettacolo pirotecnico sarà rinviato al giorno successivo
Rotonda a mare - Spettacolo pirotecnico e assaggi d'autore
Sarà possibile ammirare lo spettacolo pirotecnico dall'incantevole cornice della Rotonda a Mare, che sarà aperta a partire dalle ore 20.
Il biglietto di ingresso, di € 10, include una bevanda e uno snack a cura del rinomato chef Mauro Uliassi

Servizio gratuito di bus navetta
In occasione dell'evento sarà attivo un servizio gratuito di bus navetta tra la Stazione Ferroviaria e i parcheggi di:
Via Podesti / Via R. Sanzio (Villa Torlonia) / Via G. Bruno (centro commerciale "Il Molino").

Pergola, arriva la Notte Verde


Lunedì 16 agosto è in programma uno degli eventi clou dell’estate pergolese.
L’affascinante frazione di Montesecco ospiterà la seconda edizione della Notte Verde.
Dopo lo straordinario successo riscosso l’anno scorso, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con i cittadini di Montesecco, ha deciso di ripetere l’iniziativa.
“Un evento – sottolinea il sindaco Francesco Baldelli – che abbiamo ideato per promuovere il nostro stupendo territorio e valorizzare le nostre peculiarità. Da Montesecco si può ammirare un panorama da favola. E’ un balcone naturale dal quale spunta una cartolina meravigliosa sul mare Adriatico, da Rimini fino ad Ancona. La passata edizione ha attirato davvero tantissime persone provenienti pure da lontano e per questo abbiamo deciso di organizzare nuovamente la Notte Verde, convinti che sono anche questi gli eventi che permettono di far conoscere le nostre bellezze e le nostre risorse. Sarà una serata magica, tra musica, teatro, danza e gastronomia tipica: un modo insomma per rilassarsi e divertirsi in un borgo che sa far sognare”.
La serata che avrà inizio alle ore 19 sarà ricchissima di iniziative.
Si potrà assistere ad una commedia proposta dalla compagnia del Teatro comico dialettale pesarese e ad uno spettacolo della Scuola di Danza Movimento e Fantasia e di Danz’Art di Pesaro.
Tanta anche la musica per tutti i gusti.
Diversi anche i punti ristorazione dove degustare squisiti piatti tipici locali.
Vista la grande affluenza dell’anno scorso sarà allestito anche un servizio navetta che porterà dai parcheggi sottostanti Montesecco fino in prossimità del centro.

venerdì 13 agosto 2010

Urbino, XXIX edizione FESTA DEL DUCA “SIPARI RINASCIMENTALI 2010”


Associazione ARS Urbino Ducale
in collaborazione con

Assessorato Turismo e Assessorato Attività Produttive del Comune di Urbino
con il patrocinio di:

Regione Marche, Provincia di Pesaro Urbino,

Comunità Montana Alto e Medio Metauro, ERSU Urbino



presenta

XXIX edizione FESTA DEL DUCA “SIPARI RINASCIMENTALI 2010”
URBINO – centro storico

13-14- 15-agosto 2010

Urbino, patrimonio dell'umanità, ritorna a ricordare la maestosità del passato il 13, 14 e 15 agosto 2010 con la XXIX edizione della Festa del Duca “Sipari Rinascimentali”, grande manifestazione che farà riscoprire attraverso mostre, laboratori artistici, cinema storico, poesia, teatro, danza, laboratori, mercati rinascimentali ed artigiani dislocati per il centrostorico, il ricco lascito culturale e lo splendore della corte dei Montefeltro. Anche questa edizione, promossa dall’Associazione ARS Urbino Ducale in collaborazione con l' Assessorato Turismo e l' Assessorato Attività produttive del Comune di Urbino e sotto il patrocinio di Regione Marche, Provincia di Pesaro Urbino, Comunità Montana Alto e Medio Metauro, ERSU, si propone di coinvolgere attivamente visitatori, artisti e artigiani, così da valorizzare il patrimonio storico e culturale del territorio.

I visitatori, veri protagonisti dell’intera manifestazione - circa ventiquattromila presenze per l' edizione 2009 tra italiani e stranieri, saranno accolti da colorate bandiere disposte sui palazzi antichi. I vessilli delle Dieci Contrade di Urbino indicheranno infatti la strada verso il centro storico, cuore pulsante dell'intera manifestazione. Qui ogni giorno, dal 13 al 15 agosto, rinomate maestranze artigiane come orafi, vetrai, ceramisti, vasai, intagliatori, cestai, tessitori e scalpellini animeranno via Veneto; bambini ed adulti, oltre ad indossare i veri abiti della corte, potranno cimentarsi nell'apprendere tecniche di mestieri ed arti ormai dimenticate nei numerosi laboratori in via Raffaello. Tra le tante attività, ci si potrà iscrivere a corsi di tessitura, creazione di oggetti in ceramica e creta, realizzazione di maschere di cuoio della commedia dell'arte, costruzione di giochi antichi, lavorazione del vetro, esercitazioni con pantomima e scherma, intreccio di cesti con erbe palustri, costruzione di aquiloni, ricamo e tombolo. Chi desidera potrà inoltre fermarsi ad ammirare la mostra mercato di artigianato artistico e ristorarsi in qualche giardino e cortile allestito secondo i dettami delle vere osterie rinascimentali. Sarà infatti possibile assaggiare i piatti tipici che imbandivano le tavole del Duca e riscoprire così antichi gusti e sapori, origini del variegato patrimonio enogastronomico urbinate.

Per le strade e le piazze assieme ai tradizionali mestieri rinascimentali disposti qua e là per le salite ed i vicoli nascosti, un tripudio di spettacoli ricreerà quella magica ed al contempo maestosa atmosfera che regnava al tempo dei Montefeltro. Musica antica, teatro dialettale ed etnico (La Giostra, Teatro Due Mondi, La Compagnia dei GuittiSenzArteNeParte), danza (“I Salteri” di Antonella Pierucci), reading poetici, mostre (“Federico di Montefeltro, Battista Sforza, Elisabetta Gonzaga” - esposizione storico -documentaria a cura del direttore dell'Archivio di Stato di Urbino dott. Antonello De Berardinis e della prof.ssa Anna Falcioni dell'Università degli Studi di Urbino, “Mostra del ricamo” a cura di Paola Sartori Di Nino, “La casa dell'armaiolo” a cura di Pietro Barsotti e dell'Associazione Ars Balistrarum), una rassegna di cinema storico - “Cinema Rinascimentale e in costume” presieduto dal maestro Monicelli e dedicata a Pasolini e Ninetto – che vedrà come ospiti d'onore della manifestazione Ninetto Davoli e Franco Citti. Culmine degli spettacoli sarà il 14 agosto con “La Notte del Duca”, quando da Piazza Rinascimento partiranno tamburini, saltimbanchi, giocolieri, cornamusieri, madrigalisti e sbandieratori di San Sepolcro per omaggiare la corte dei Montefeltro con meravigliosi spettacoli e performance fino alle prime luci del giorno.

Il Palazzo Ducale del Laurana sarà infine la cornice del corteo storico e della vera e propria rievocazione del 15 agosto in onore di Battista e Elisabetta Gonzaga “Due principesse alla corte dei Montefeltro”. Le due dame verranno salutate dalle delegazioni provenienti da tutta Italia nonché da un susseguirsi di sfide volte a premiare l' abilità dei più valorosi. Per la prima volta si terrà il Torneo degli Arceri delle Dieci contrade di Urbino, e non mancherà il tradizionale Torneo Cavalleresco della Cortègiania all’anello - disputa incruenta in uso alla Corte urbinate, durante la quale Federico da Montefeltro perse un occhio. Il tutto si svolgerà alla Fortezza “armata” Albornoz, per l'occasione trasformata in campo d'armi dei più abili cavalieri d'Italia, tra cui “I poeti della spada” di Urbino. Tra accampamenti e combattimenti si potrà ammirare inoltre l'esibizione equestre di monta vaquera e alta scuola con cavallo andaluso del cavaliere professionista Ventura Suarez Fernandez.

La Festa del Duca “Sipari Rinascimentali 2010” si configura come un importante avvenimento non solo a carattere cittadino, ma soprattutto un rilevante appuntamento culturale nel pieno dell'estate in cui antiche tradizioni, storia e arte si fondono in una città, conosciuta in tutto il mondo come culla del Rinascimento italiano, capace di rinnovarsi continuamente e di trovare sempre un armonioso equilibro tra le glorie del passato e le nuove sfide della modernità.

giovedì 12 agosto 2010

Un Ferragosto di cultura a Pesaro



Tra centro, mare e collina, tutte le strutture comunali aperte gratuitamente domenica 15 agosto


Per chi cerca un ferragosto all’insegna della cultura, sono diversi i ‘luoghi della cultura’ di Pesaro che domenica 15 agosto aprono le porte gratuitamente a visitatori di passaggio, turisti e pesaresi rimasti in città.



Si parte dai Musei Civici e da Casa Rossini che sono visitabili il pomeriggio dalle 16.30 alle 19.30 (per la giornata di sabato 14 si entra invece con regolare biglietto con il seguente orario: 10-13, 16.30-19.30). Nelle sale accolte a palazzo Toschi Mosca, il pubblico potrà ammirare i numerosi capolavori della Pinacoteca - dall’imponente Pala di Giovanni Bellini alla Caduta dei giganti di Guido Reni, solo per citarne alcuni - accanto agli esempi eccellenti della produzione rinascimentale dei maggiori centri italiani di ceramica, qui così ben documentati. Mai come in questi giorni, che vedono svolgersi la XXXI edizione del Rossini Opera Festival, Casa Rossini è invece il luogo ideale da visitare per un incontro ‘ravvicinato’ con il grande compositore pesarese. La ricca selezione di manoscritti, ritratti e stampe permette di conoscere vita, opere e musica del ‘Cigno di Pesaro’.



Dalla storia della musica alla storia della marineria; a Ferragosto aperto anche il Museo della Marineria Washington Patrignani, dalle 16 alle 19. All’allestimento permanente di Villa Molaroni - che documenta vita e cultura del porto e della gente di mare - si affiancano i materiali dell’esposizione ‘‘Donne guaritrici. Pratiche di medicina nel mondo dei pescatori’ che presenta i sistemi di cura e prevenzione delle malattie in uso nella società marinara (tel 0721 35588).



E a proposito di eventi, il Centro Arti Visive Pescheria ospita la mostra ‘Paesaggi. Luigi Ghirri e Mario Giacomelli’ che propone le opere di due maestri della fotografia italiana autori di una mappa ‘ridisegnata’ della costa adriatica-romagnola e marchigiana; l’orario di domenica 15 è il seguente: 10-12, 18-23 (tel 0721 387651-653).



Per chi infine al centro preferisce il fresco delle colline per ripararsi dall’arsura estiva, sul monte San Bartolo dietro il ristorante Bel Sit, domenica 15 agosto sarà eccezionalmente visitabile anche il Cimitero Ebraico, luogo di forte suggestione che testimonia ancora oggi la presenza di un popolo che nei secoli antichi scelse Pesaro come sede in cui stabilirsi contribuendo a scriverne la storia. Orario: 10-12, 17-19 (info 0721 400858, 335 1746509).



Informazioni 0721 387541-357

Pesaro, Ferragosto di musica in piazzale della Libertà


Ferragosto di musica in piazzale della Libertà
“Pesaro è sole e stelle d’estate” / Il programma di domenica 15 agosto


La musica protagonista assoluta della grande Festa di Ferragosto organizzata dal Comune di Pesaro domenica 15 agosto. Rock, ma anche jazz, reggae e altri generi musicali. Il tutto riarrangiato dai “Random Sextet”, l’insolita formazione dalla “parvenza” di un ensamble classico ma dall’impatto e le sonorità di un gruppo rock, in concerto alle ore 22, in piazzale della Libertà. Il gruppo è composto da un quartetto d’archi elettrificato, con Paride Battistoni e Francesco Pellegrini al violino elettrico, Luca Nicolini alla viola elettrica e Luca Bacelli al violoncello elettrico, più la voce solista di Matteo Infante e il ritmo della batteria e delle percussioni di Simone Del Pivo. L’esibizione di domenica verterà sui “I classici del rock” con brani degli anni ’70 e ’80 di gruppi e autori di fama internazionale, quali Jimi Hendrix, Bob Dylan, Led Zeppelin, Police, Pink Floyd, Bob Marley, Fabrizio De Andrè, Paolo Conte, Fred Buscaglione, P.F.M. e molti altri.

Dopo il concerto, a mezzanotte, è previsto iun suggestivo spettacolo pirotecnico musicale, con i fuochi d’artificio sincronizzati con le colonne sonore appositamente scelte per l’occasione.

L’evento fa parte del programma di accoglienza “Pesaro è sole e stelle d’estate” coordinato dall’Assessorato allo sviluppo economico, turismo, sport e gioco del Comune di Pesaro e realizzato grazie alla partnership di Banca di Pesaro.

Serra de' Conti: Nottenera 2010 - Il Viaggio - Si può non partire?


Nella notte del 21 agosto, le luci urbane si spengono e un intero paese accende la sua "NOTTENERA" di performance, "azioni tenere", teatro di ricerca, teatro di strada, installazioni, circo, cinema di animazione, suoni, arti visive, concerti, laboratori. Per tutta una notte, illuminato solo da led ecologici e candele o fiaccole fin dal tramonto, il centro storico di Serra de' Conti (Marche - AN) accoglie il vagabondaggio di un pubblico che sceglie il proprio percorso di scoperta, guidato da poche indicazioni e dalla curiosità. Scoperta di un paese, di un territorio, di forme d'arte e di artisti. Le suggestioni sono molteplici e potenzialmente infinite. Il tema scelto quest'anno come fil rouge della IV edizione di "Nottenera" è quello del Viaggio, motivo ispiratore per i lavori site specific degli oltre 60 artisti chiamati a dar vita alla festa del 21 agosto e delle iniziative pubbliche che alimentano il percorso di elaborazione nei mesi precedenti. Questa edizione festeggia anche la nascita della pratica creativa quotidiana "Tu - Tenerezze Urbane" e ne ospita la prima azione: Messaggi in bottiglia.



"Nottenera" è infatti articolato per progetti, cicli di laboratori e residenze a partire da gennaio e culmina ogni anno in una grande festa finale, fatta di spettacoli ed eventi di varia natura concentrati tra gli spazi cittadini pubblici e privati del bellissimo borgo di Serra de' Conti. Il progetto e la direzione artistica sono a cura di Paula Carbini e Sabrina Maggiori.



"Nottenera" è realizzato dall'associazione TiVittori, con la collaborazione del Comune di Serra de' Conti, Pro Loco di Serra de' Conti e il sostegno di Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona (progetto CoHabitat 2010) e associazione Viva (Macerata).

Mondavio, fino a Ferragosto si rivive il fascino del Rinascimento con la Caccia al Cinghiale


La "Caccia al Cinghiale" proietta l'immaginazione del pubblico nel cuore del Rinascimento, rievocando l'arrivo a Mondavio di Giovanni Della Rovere e dei dignitari del Ducato d'Urbino per la presa di possesso del Vicariato, dono di Papa Sisto IV in occasione delle nozze con Giovanna, figlia di Federico da Montefeltro.


L'evento è dal 1959 la maggiore attrattiva turistica e culturale dell’estate mondaviese, esaltando lo scenario dell'imponente Rocca Roveresca, massima espressione delle fortificazioni militari del primo rinascimento italiano, opera di Francesco di Giorgio Martini.


Un ricco programma che si apre con il Banchetto Rinascimentale e poi gare di abilità con arco e balestra del gruppo Arcieri Storici di Mondavio, rievocazione di quadri di vita rinascimentale e grandi spettacoli teatrali e musicali. Spettacolare chiusura con la simulazione di incendio alla fortezza con i fuochi d'artificio sullo sfondo della Rocca, accompagnati da musiche antiche.


Nelle piazze e vie del paese animazioni di giocolieri, musici, saltimbanchi e un antico mercato con incisori, armaioli, cartai, pintori, scultori, cordai, decoratori, fabbri e tanti altri.


Nelle taverne si possono gustare menù rustici e piatti particolari ispirati alle antiche ricette.


Programma "Dal teatro alla città e dalla città al teatro"

•13 Agosto
- Ore 19.00 - Apertura delle Taverne e delle Antiche Arti.
- Ore 20.00 - Banchetto Rinascimentale (su prenotazione).
- Ore 21.30 - Teatro di strada e spettacoli in Piazza Della Rovere.
Luminarie alla Rocca.



•14 Agosto
- Ore 19.00 - Apertura delle Taverne e delle Antiche Arti.
- Ore 21.15 - Piazza quadrata
Quadri di vita rinascimentale: Arrivo del corteo storico, Offerte alla chiesa.
Spettacolo: Esibizione del Gruppo Storico.
Trasferimento a Piazza G.D.la Rovere
Teatro: Suoni e Luci, Musici e Giocolieri.
Fuochi d’artificio (preludio al 15 agosto)



•15 Agosto
- Ore 17.00 - Apertura delle Taverne e delle Antiche Arti
Palio individuale di tiro all’arco e balestra
Piazza Quadrata
Corteggi del Duca e della Duchessa
Musici e Giocolieri
Vessilli di guerra
Invito alle Taverne
- Ore 21.15 - Corteggio da Piazza Lunga a Piazza Quadrata fino a P.zza Giovanni della Rovere
1a Parte "Abilità" - Palio delle Contrade d’Arco e Balestra
2a Parte "Teatro" - Suoni e Luci, Rappresentazione del Mito "Orfeo e Euridice".
Simulazione d’incendio alla Rocca.
Grandi fuochi storici d’artificio.


Elemento conduttore degli eventi è Gruppo Storico di Mondavio, creato in memoria di tutti quei personaggi del passato di Mondavio e del Vicariato che si sono distinti nel campo delle armi, delle humane lettere, delle leggi, dell’astrologia e consiglieri d’illustri ed importanti famiglie italiane ed estere.



Le taverne: Il Giardino del Cortegiano, Taverna del Grillo, Taverna del Monopolio, Taverna del Rivellino, Taverna del Priore, Taverna della Pescheria.


------------------------------------------------------


Informazioni
Ufficio Turistico Pro Loco IAT Mondavio
Tel. 0721 97102 - 0721 977758
www.mondavioproloco.it
e mail: turismo@mondavioproloco.it

mercoledì 11 agosto 2010

Pesaro, arte e beneficenza per il Giovedì in giardino


Arte e beneficenza per il Giovedì in giardino

Il 12 agosto, con il consueto appuntamento de “ll giovedì in giardino”, dalle ore 21 verrà allestita in piazza del Popolo una mostra che prevede un'installazione nell'installazione. Questa volta, infatti, il giardino avrà anche il suo balcone. Una piazza che oscillerà tra l'immagine di una camera oscura e un'atmosfera che richiama allo scenario mediterraneo: vestiti stesi a cui si alternano opere d'arte, tra tele e fotografie. Il tutto in sospensione sulla piazza con filo e mollette, per dare uno “spazio alternativo” ad artisti di portata anche nazionale, tra cui il Signor Delamarne. E tra i vestiti ritorna anche Center Stage, con un seducente tango tra gli abiti.
L'installazione sarà resa possibile anche grazie a Caritas, presente quella stessa sera in Piazza del Popolo, con un desk per la raccolta fondi (info@chiararicci.com).L’evento fa parte del programma estivo “Pesaro è sole e stelle d’estate” coordinato dall’Assessorato allo sviluppo economico, turismo, sport e gioco del Comune di Pesaro e realizzato grazie alla partnership di Banca di Pesaro.

Pesaro, telescopi per vedere le stelle


Telescopi per vedere le stelle
Giovedì 12 agosto a Baia Flaminia


Per tutti gli appassionati dello spettacolo di stelle cadenti nelle notti d’agosto il quartiere Soria - Porto organizza una serata speciale.

Domani, 12 agosto, a Campo di Marte (Baia Flaminia) il gruppo Astrofili di Pesaro allestirà un punto di osservazione con tanti telescopi puntanti verso il cielo. Un’occasione speciale per uscire a “riveder le stelle”.

Senigallia, Massimo Cirri storico conduttore di Caterpillar, presenta alla Rotonda il libro di Marina Senesi: Un argonauta contromano



Giovedì 12 agosto alle 21.30 Massimo Cirri, storico conduttore di Caterpillar, presenta alla Rotonda il libro di Marina Senesi

Prendere un pedalò sul Naviglio Ticinese a Milano ed arrivare fino a Senigallia. Farsi un viaggetto, anzi un lungo viaggio senza andare troppo lontano, navigando lentamente sul Po, senza sporcare, come ai tempi di Leonardo. Ma come non averci pensato prima? Marina Senesi, autrice attrice ed inviata radiofonica della trasmissione Caterpillar, racconta questa esperienza straordinaria in un libro insolito e spassoso, vero e proprio diario di bordo di un viaggio in slow economy .

Il libro, dal titolo "Un argonauta contromano, da Milano a Senigallia pedalando sulle vie d’acqua", verrà presentato alla Rotonda di Senigallia giovedì 12 agosto alle ore 21,30, nell’ambito della rassegna Ram in libri ventimila righe sotto i mari.

Un viaggio da Milano a Senigallia lungo 28 giorni seguendo la rotta: Naviglio, Pavese, Ticino, Po, Po di Goro, mare Adriatico. 400 Km. di fiume e 160 di mare. “ In fondo - scrive Marina Senesi - non faccio altro che andare in tendenza secondo i più moderni dettami: local, slow life, reinvenzione, flessibilità, sostenibilità ambientale. In una parola: pedalò ”.

A parlare del libro insieme all’autrice ci sarà Massimo Cirri, storico conduttore insieme a Filippo Solibello della trasmissione radiofonica Caterpillar e del CaterRaduno che ogni anno si svolge a Senigallia. “ Il fiume scende - scrive Cirri nella sua prefazione- fluisce, va. Porta con sé seguendo una corrente sua ma con calma, con qualche gorgo, ma superabile. Trasporta ed accompagna. E la possibilità di stare da solo/a ma senza sentirsi solo/a. Questo ci insegna il viaggio di Marina Senesi; che si può stare con se stessi. Tranquillamente. Anche se si è Marina Senesi ”.


Ventimila righe sotto i mari
Ventimila righe sotto i mari è il ciclo di presentazione di libri con alcuni degli autori più interessanti della stagione. Un modo suggestivo per promuovere la lettura nei luoghi più belli della città a beneficio di residenti e turisti, valorizzando un’istituzione culturale come la Biblioteca “Antonelliana”, che registra ogni anno circa 23.000 presenze.


Mercoledì 11 presentazione de "Il ritorno del dinosauro" di Piero Dorfles, alle 21.30 nella suggestiva cornice della Rotonda a Mare.

Marotta, impazza la febbre della Notte bianca sul web




MAROTTA- Impazza la febbre della Notte bianca di Marotta sul web.
La serata in programma per il 13 agosto 2010 tiene desto l´interesse dei seguaci di Facebook, con quasi 1.000 membri nel gruppo, le testate di settore, con richieste di interviste anche da radio non strettamente locali e con traffico all´indirizzo internet ufficiale www.nottebiancamarotta.it
Sul sito web, infatti, sono arrivati utenti da oltre 1.500 città italiane, principalmente dal centro nord, con principale traffico arrivato dai nodi di Polverigi, Osimo, Macerata, Milano, Senigallia, Roma, Ancona.
A dimostrazione dell´interesse per l´evento, anche da mete lontane, il fatto che la seconda pagina più vista del sito è quella che spiega come arrivare a Marotta in auto, in treno, o usufruendo del servizio bus messo a disposizione dagli organizzatori, seguita da quella che fornisce indicazioni per realizzare un costume da pirata.
Tanto è piaciuta l´idea del tema pirata, vera novità di quest´anno, che una testata online che parla di moda, Stylosophy, ha citato l´evento, in un articolo sulla moda pirata, celebrata nella saga cinematografica disneyana con Jhonny Depp, apparsa sulle passerelle di moda grazie a Vivienne Westwood e tornata in voga con la notte bianca marottese.
Il sito di moda offre dei validi suggerimenti per trasformarsi in pirati chic e trendy: “gonna un po’ più larga e camicia rigorosamente bianca, che lascia scoperte le spalle e che magari termina con delle maniche a sbuffo … e un gilet nero” per le donne e “camicia bianca larga con gilet, un paio di jeans sotto e bandana e benda sull´occhio d´ordinanza o cappello da capitano, per un look più importante” per gli uomini.
Poi capelli e barba lunghi, meglio se un po’ incolti, da abbinare a orecchini e collane d´oro.
Tutte le info sulla festa su www.nottebiancamarotta.it

martedì 10 agosto 2010

A Bellocchi di Fano, torna IL PAESE DEI BALOCCHI


Bellocchi di Fano (PU) - Dal 19 al 22 agosto 2010 - www.bellocchi.org

GEPPETTO E LE SUE STORIE PER I BAMBINI DE “IL PAESE DEI BALOCCHI”

Un altro frammento di vita di Pinocchio prende forma e si presenta ai bambini, e non solo, che prenderanno parte dal 19 al 22 agosto, all’edizione 2010 de “Il Paese dei Balocchi”, organizzata dall’omonima associazione culturale a Bellocchi di Fano (PU). Per cercare di coinvolgere i bambini “Il Paese dei Balocchi” ha scelto quest’anno di ricostruire la “Casa di Geppetto”, creata sull’onda del successo ottenuto nel 2009 con la “Balena” sempre ispirata alla fiaba di Collodi.

La manifestazione, che ogni anno propone iniziative ludiche e di approfondimento rivolte in particolare ai più piccoli, offre ancora tanto spazio alla fantasia, al recupero dei giochi del passato, agli allestimenti tematici, al fascino delle tradizioni popolari, all'organizzazione di attrazioni e spettacoli divertenti ed interessanti per tutta la famiglia. Altro momento importante è l’attenzione al cibo e alla gastronomia con giochi, incontri e i piatti preparati presso gli stand con i cuochi dell’Associazione, anche con cibi senza-glutine.

Il successo riscosso finora, fa del “Paese dei Balocchi” un modello di aggregazione, vissuto nei tempi e nei modi del gioco e dello spettacolo. Un modo per unire una comunità di persone, che con il loro impegno volontario realizzano di un evento d'interesse generale, in grado di superare i confini del paese, per divenire una proposta per l'intera città di Fano.

Con il patrocinio di:
- Comune di Fano - Assessorato alla Cultura
- Provincia di Pesaro e Urbino
- Regione Marche
- Assemblea Legislativa Marche

---------------------------------------

PROGRAMMA

---------------------------------------

NELLA CASA DI GEPPETTO
Novità dell'edizione 2010 del Paese dei Balocchi. Per tutti i bambini l’emozione di entrare come per magia nel mondo di Pinocchio, nella casa che lo ha visto nascere dalle abili mani di mastro Geppetto. Ancora una volta, la creatività e l’abilità dell’Associazione “Paese dei Balocchi” ha dato vita ad una struttura che accoglie i bambini per momenti di narrazione e animazione indimenticabili. (ingressi guidati in orari stabiliti)

IN BOCCA ALLA BALENA!!
Accanto alla casa di Geppetto, un’altra ambientazione della favola, realizzata nel 2009. La balena che ha inghiottito Geppetto e Pinocchio è in attesa di ricevere nuove visite. Nata dalla fantasia dell’Associazione “Paese dei Balocchi” questa struttura ha riscosso grande successo ed è stata ospitata dalla Fiera del Libro di Torino e dalla Giornata Mondiale del Gioco tad Ostuni (BR). (ingressi guidati in orari stabiliti)

---------------------------------------

GIOVEDI' 19 AGOSTO - Piazza Bambini del Mondo - Bellocchi di Fano.

- Ore 18.00
IL GIOCO DELL'OCA GOLOSA a cura degli “Ambasciatori Territoriali dell'Enogastronomia”.
Il Gioco dell’Oca Golosa è un percorso a caselle che raffigurano i prodotti tipici del nostro territorio.

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO A FUMETTI a cura di “Libreria Zazie”.
Un ingegnoso laboratorio dedicato all’elaborazione di una storia a fumetti, interamente pensata e disegnata dai bambini.

- Ore 21.00
DIMMI COSA MANGI, COME TI MUOVI E... Bambini, cibo e stili di vita.
Momento dedicato all’attenzione per il cibo, alla coltivazione, alla provenienza, alla e alla preparazione dei prodotti che finiscono sul mercato e sulle tavole delle famiglie.
Con Medici del Dipartimento di Prevenzione ASUR di Fano, Tommaso Lucchetti, storico della Cultura Gastronomica, Gino Girolomoni, antesignano dell’agricoltura biologica e "sindaco" dell’edizione 2010. Conduce Claudio Salvi giornalista del Messaggero.

- Ore 22.00
STORIA DEI DINOSAURI spettacolo di burattini del duo “Stefano ed Elena”.

- Ore 22.15
Inaugurazione della mostra "ATTRAVERSO IL MARE"
Esposizione di piroghe, zattere e canoe primitive e preistoriche a cura di Roberto Lattini. Diorami dei ragazzi delle scuole medie di Roncarolo - Caorso (Piacenza). Laboratori di costruzione di modellini di zattere e diorami.

- Ore 22.30
Esibizione del gruppo storico "LA PANDOLFACCIA"
Una carrellata di rappresentazioni storiche con sbandieratori, armigeri, tamburini, artisti di strada e cortigiani tutti in costume d'epoca.

- Ore 22.45
LA STORIA IMBANDITA a cura di “Barbe & Capelli Sciò”
Divertentissimo trio di animatori presenta uno spettacolo sulle abitudini alimentari dell'uomo dalla Preistoria ai giorni nostri.

- Ore 23.00
RARI RAMARRI RURALI in concerto
Uno scatenato eco-folk-blues-agri-barricadero per affrontare, attraverso le sonorità di un popolo di origini contadine come quello marchigiano, i temi legati all'ecologia e all'attualità politica.

LA PANCIA DI PINOCCHIO a cura dell’Associazione “Per fortuna c'è la luna”
Un'animazione a tema dove le "le golose e artefatte sgradevolezze" lasceranno il posto alle più "sane e naturali prelibatezze".

---------------------------------------

VENERDI' 20 AGOSTO

- Ore 17.30
IL CHICCO È SERVITO a cura di “Associazione Italiana Celiachia Marche”
Quiz quasi televisivo sulla storia dei cereali. Alla TV del Paese dei Balocchi si assisterà a gags, quiz, canzoni e numeri divertenti sull'origine e la produzione dei cibi privi di glutine, con Milly, mascotte della ditta Schear. In scena gli animatori di Barba & Capelli Sciò.


- Ore 18.00
BIO SOTTO CASA a cura di “AMAB Associazione Mediterranea Agricoltura Biologica”
Francesco Torriani segretario AMAB, con altri esperti del settore, presenterà "Bio Sotto Casa", un'iniziativa nata per la promozione dell'agricoltura biologica utilizzando la filiera corta dei prodotti, con un occhio attento anche alla promozione del loro utilizzo nelle mense.

- Ore 18.30
LABORATORIO CREATIVO CON OGGETTI DI RICICLO del duo del duo “Stefano ed Elena”.

- Ore 19.00
SCOPRI L'INTRUSO a cura di "Enohobby Club dei Colli Malatestiani".
Un laboratorio dedicato alla degustazione dell'olio. I partecipanti guidati dal dott. Guido Scatolini e dalla dott.ssa Angela Bulzinetti, docenti ed esperti assaggiatori, si divertiranno a riconoscere le vere caratteristiche dell'olio extravergine di oliva di qualità.

OSKAR & STRUDEL SHOW del duo “Oskar & Strudel”.
Un insolito duo di artisti-clown: Oskar alias Tom Greder è svizzero, Strudel alias Trent ha origini austriache. Residenti in Australia, girano tutto il mondo, presentando uno spettacolo nel quale destrezza fisica e capacità interpretative si fondono con il virtuosismo musicale.

- Ore 20.45
La storia siamo noi ELOGIO AI PIEDI
Spettacolo interpretato dalle ospiti di Casa Serena - Opera Don Orione - Bellocchi.

- Ore 21.00
IL LUDO CIRCO a cura di “Ludobus di Udine”
Una fantastica riproposizione del mondo circense dove i bambini, guidati dagli animatori potranno sperimentare l'equilibrio sui trampoli, la giocoleria, i numeri da clown e le acrobazie.

- Ore 21.15
INCONTRO CON GIONA - Associazione Nazionale Città in Gioco
Furio Honsell, matematico, Presidente di GioNa e Sindaco del comune di Udine, e Amilcare Acerbi pedagogista e Direttore di GioNa, racconteranno la storia, gli intenti e i risultati ottenuti da questa associazione. Dopo il suo intervento, il prof. Honsell proporrà al pubblico una serie di giochi matematici. Conduce Massimo Foghetti giornalista del Corriere Adriatico.

- Ore 23.00
I LESTOFUNK in concerto
Grande gruppo musicale propone un repertorio di musica Disco e Funky anni '70-'80, rivisitati in chiave moderna e strumentale. Un'opportunità per ascoltare buona musica live.

---------------------------------------

SABATO 21 AGOSTO

- Ore 17.30
IL GIOCO DELL'OCA GOLOSA a cura degli “Ambasciatori Territoriali dell'Enogastronomia”.
Il Gioco dell’Oca Golosa è un percorso a caselle che raffigurano i prodotti tipici del nostro territorio.

- Ore 18.00
FIABE SOTTOSOPRA a cura di “Libreria Zazie”.
Lettura animata e laboratorio. Ogni bambino potrà liberare la fantasia inventando situazioni nuove nelle quali coinvolgere i personaggi classici delle favole, giocando con le parole e la creatività.

IL DOTTOR PUMBA a cura di "Associazione gli Amici del Dottor Pumba".
Associazione che si occupa dell'allevamento e recupero di asini abbandonati nonché di sensibilizzazione alla conoscenza di questi intelligentissimi animali, propone ai bambini una serie di interessanti attività.

- Ore 18.30
COME TI GUSTO! laboratorio promosso da “Coop Adriatica”.
Come conoscere e apprezzare nuovi sapori e profumi? Semplice, attraverso un'attenta degustazione guidata. Per i bambini golosi assaggi dei prodotti offerti dalla Coop Adriatica.

- Ore 19.00
APERTURA STANDS GASTRONOMICI

PINOCCHIO E MANGIAFUOCO fiabe e burattini di Teresa Mastroianni
Uno spettacolo che coniuga l'arte del racconto alla mimica del burattino, nell'originale interpretazione di Teresa Mastroianni che ha rielaborato le storie e creato i personaggi in carta pesta.

- Ore 20.45
ORCHESTRA SPETTACOLO TALISMAN
Gruppo musicale umbro.

- Ore 21.00
IL CIRCO POETICO di “Girovago e Rondella Family Teather”.
Originalissima compagnia teatrale itinerante che vede protagonisti tutti i componenti di una famiglia di artisti e acrobati. Il Circo Poetico è una parodia dove i cavalli divengono cavalieri, i leoni domatori e i coccodrilli incantatori di serpenti.

COLORIAMO IL MONDO! a cura di “ArteM - Associazione Culturale della Provincia”.
Le animatrici dell'associazione proporranno un laboratorio di pittura estemporanea: uno spazio nel quale esprimere sensazioni ed emozioni con l'utilizzo di pennelli e colori.

- Ore 21.30
LE FIABOLE DI ZAZIE a cura di “Libreria Zazie”.
Lettura delle storie della tradizione.

BIANCANEVE NEL REGNO DI MOLTO MOLTO LONTANO fiabe e burattini di Teresa Mastroianni.

- Ore 22.00
EL PAES D’LA CUCAGNA... DU SE BALA... SE BEV... E SE MAGNA! della compagnia teatrale GAF
Se tutti possono partecipare liberamente alla festa del Paese dei Balocchi, anche gli ospiti di "Villa Sorriso" vogliono farlo. Ma sarà proprio vero?

- Ore 23.00
GIROVAGO E RONDELLA
Teatro di figura.

---------------------------------------

DOMENICA 22 AGOSTO

- Ore 17.00
ASPETTANDO IL PALIO DELLA CICOGNA gara di giochi a squadre per bambini
I concorrenti dovranno cimentarsi nei giochi ripescati dalla tradizione popolare, per l'assegnazione dei punti che decideranno la griglia di partenza delle 4 squadre che di lì a poco si contenderanno il Palio. Animazione con i DJ di Radio Esmeralda.

- Ore 17.30
ARRIVA IL LUDOBUS della Provincia di Pesaro e Urbino
Centro giochi itinerante per bambini da 0 a 5 anni con attività ludico-creative realizzate con la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino.

- Dalle ore 18.00
CHI VORRESTI ESSERE? a cura dell'Associazione “Giochiamoci la Faccia”
Per i bambini la possibilità di trasformarsi in personaggi da favola o altro, grazie all'abile trucco delle animatrici.

- Ore 18.30
PALIO DELLA CICOGNA
Rievocazione giocosa del furto dell'aereo inglese da ricognizione, avvenuto a Bellocchi nell'immediato dopo guerra. Le squadre del Gallo Giallo, Tartaruga Verde, Cicogna Azzurra e Volpe Rossa, ognuna composta da quattro concorrenti, animeranno lo storico episodio gareggiando in una spettacolare competizione di traino di un modello di "Cicogna" ricostruito per l'occasione. Vincerà la squadra in grado di realizzare il miglior tempo.

- Ore 19.00
APERTURA STANDS GASTRONOMICI


PINOCCHIO E MANGIAFUOCO fiabe e burattini di Teresa Mastroianni
Uno spettacolo che coniuga l'arte del racconto alla mimica del burattino, nell'originale interpretazione di Teresa Mastroianni che ha rielaborato le storie e creato i personaggi in carta pesta.

- Ore 20.45
ORCHESTRA SPETTACOLO FRANCESCO e ROBERTA
Musica della tradizione popolare marchigiano-romagnola.

- Ore 21.00
REGINA A 24 CARATI! di e con Luca Regina
Uno dei fantasisti di strada più apprezzati d'Italia, unisce giocoleria, magia e comicità, in un mix esilarante. In questa insolita performance vi convincerà che "è tutt'oro quello che luccica" con una serie incalzante di numeri spettacolari e divertenti.

COLORIAMO IL MONDO! a cura di “ArteM - Associazione Culturale della Provincia”.
Le animatrici dell'associazione proporranno un laboratorio di pittura estemporanea: uno spazio nel quale esprimere sensazioni ed emozioni con l'utilizzo di pennelli e colori. Ai bambini saranno proposti anche tatuaggi artistici all'hennè.

- Ore 21.30
CAPPUCCETTO ROSSO DEL DUEMILA fiabe e burattini di Teresa Mastroianni.

- Ore 22.00
EL PAES DLA CUCAGNA... DU SE BALA... SE BEV... E SE MAGNA! della compagnia teatrale GAF
Se tutti possono partecipare liberamente alla festa del Paese dei Balocchi, anche gli ospiti di "Villa Sorriso" vogliono farlo. Ma sarà proprio vero?

- Ore 22.45
Estrazione Lotteria GENTE DI QUINTA
In palio un buono spesa di € 500,00 offerto da Conad Gradino - Villanova di Montemaggiore.

- Ore 23.00
REGINA A 24 CARATI! di e con Luca Regina

---------------------------------------

Tutte le sere

MAGIC BALLONS: spettacolo itinerante di magia, cabaret, clownerie.
IDEE REGALO ANGOLO DELLA SOLIDARIETÀ: mostra/mercato degli oggetti confezionati dalle ospiti di Casa Serena - Piccole Suore Missionarie della Carità - Opera Don Orione - Bellocchi. Il ricavato andrà a sostegno delle attività del centro assistenziale.

Servizio bar e piadineria.

---------------------------------------

Ingresso spettacoli ad offerta.
Gli orari degli spettacoli potranno subire variazioni.

---------------------------------------

Informazioni:
www.bellocchi.org
email: info@bellocchi.org
Tel. 334-3959584